La Finlandia presenterà richiesta di adesione alla Nato. Lo ha annunciato ufficialmente il presidente finlandese Sauli Niinisto.

Secondo l'emittente Yle News, il Parlamento di Helsinki si riunirà già domani per discutere e approvare la domanda di adesione alla Nato, con l'avvio del processo possibile a partire da martedì.

"Questo è un giorno storico", ha detto Niinisto, annunciando la notizia in una conferenza stampa congiunta con la premier Sanna Marin. La Finlandia, ha sottolineato citato dall'emittente Yle News, "sta entrando in una nuova era".

"Speriamo che il Parlamento confermi la decisione di fare domanda di adesione alla Nato nei prossimi giorni", ha poi aggiunto . "In Finlandia - ha poi affermato - avremo ancora davanti a noi un processo parlamentare, ma speriamo che il Parlamento dibatterà questa decisione storica con determinazione e responsabilità".

La reazione della Russia all'adesione della Finlandia alla Nato è stata più moderata del previsto, ha commentato. "La reazione che abbiamo visto ieri è stata più moderata del previsto - ha detto - Ma ciò che è certo è che le relazioni con la Russia cambieranno".

Dal canto suo la premier Marin ritiene che non ci siano ostacoli all'ingresso del suo Paese nella Nato: "Non abbiamo alcuna indicazione nell'Alleanza che ci saranno problemi per l'adesione di Finlandia e Svezia. Siamo già molto interconnessi e siamo stretti partner della Nato".

Parlando nel corso della conferenza stampa, riferendosi alle riserve poste dalla Turchia, ha sottolineato: "Abbiamo visto alcune dichiarazioni che ci sono ancora delle questioni, ma io penso che sia molto importante avere queste discussioni con i Paesi...in modo molto calmo e discutere che tutte le questioni che potrebbero esserci".

"Con l'adesione alla Nato, la Finlandia rafforzerà la sua sicurezza e quella di tutta l'Europa. Stiamo prendendo questa storica decisione per le generazioni future". Sono le parole del capo della diplomazia finlandese, Pekka Haavisto, riportate in un tweet del ministero degli Esteri in cui si sottolinea come il contesto di sicurezza del Paese sia "radicalmente cambiato" e come questo giustifichi una "reazione" da parte della Finlandia. "L'adesione alla Nato offre alla Finlandia la massima sicurezza - aggiunge il tweet - La Finlandia prende le proprie decisioni riguardo la sua sicurezza e queste decisioni non sono dirette contro nessuno".