"Sabato pomeriggio, a casa coi bimbi a fare i compiti e guardare i cartoni, suonano alla porta e ti consegnano una busta chiusa che arriva dalla Procura di Catania...". E' quanto scrive in un post su Facebook il leader della Lega Matteo Salvini. "Mah... Che dite, buone o cattive notizie? La apriamo insieme più tardi e ne parliamo - conclude -. Paura? Di niente e di nessuno!". Aperta la busta, ecco quindi la "richiesta di archiviazione su Gregoretti". "La Procura - sottolinea il leader della Lega - ha detto che ho ragione" e "se il tribunale dei ministri", come accaduto per la nave Diciotti, "chiederà il processo, sono pronto a tutto", aggiunge Salvini.

Archiviazione, quindi, la richiesta della Procura per l'ex ministro indagato per sequestro di persona per la nave della Guardia costiera. Il fascicolo era stato aperto a fine luglio dalla Procura di Siracusa contro ignoti. La nave della Guardia Costiera era ferma nel porto di Augusta con a bordo 115 migranti. Il comandante della nave era stato anche sentito in procura dagli inquirenti. Poi, gli atti furono trasferiti da Siracusa a Catania ritenendo, come si apprende, che ci fosse il reato di sequestro di persona con eventuali responsabilità a livello ministeriale. Quindi, a Catania, il pm Andrea Bonomo ha iscritto il fascicolo a carico di noti, cioè di Matteo Salvini. Poi, il pm ha ritenuto "non sussistente il reato di sequestro di persona" chiedendo l'archiviazione al Tribunale di Catania. Che adesso dovrà decidere.