"Un clima di assoluta e massima collaborazione e condivisione verso un obiettivo comune, riteniamo di averlo raggiunto, adesso dobbiamo tradurre il durissimo confronto di ieri con la controparte in accordi chiare e trasparenti". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte arrivando in Senato. "Una sola tensione con la controparte - ha aggiunto - nel giro di qualche giorno sono arrivate 4 proposte, tensione c'è stata ma con la controparte". “Siamo soddisfatti, un altro dossier ricondotto alla ragione” queste le parole di Giuseppe Conte mentre si recava al Senato a piedi da Palazzo Chigi. Il Presidente del Consiglio, accompagnato dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, ha parlato delle concessioni autostradali.

SODDISFATTA CATALFO. "Dopo un Consiglio dei Ministri durato quasi tutta la notte, abbiamo raggiunto un risultato storico: fuori i Benetton da AUTOSTRADE. Finalmente, un bene pubblico essenziale per il rilancio del nostro Paese viene riconsegnato nelle mani dei legittimi proprietari: i cittadini italiani. Non solo. L'accordo che abbiamo raggiunto prevede che la famiglia di Ponzano Veneto risarcisca i danni ai cittadini per 3,4 miliardi di euro. Un accordo che tutela i posti di lavoro e che apre una nuova prospettiva occupazionale". Cosi' la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, per la quale "oggi, dopo una lunga battaglia portata avanti dal MoVimento 5 Stelle e una trattativa condotta con fermezza dal Presidente Giuseppe Conte, si apre una nuova strada. Una strada fatta di investimenti, di manutenzione, di pedaggi piu' equi e di una reale salvaguardia del bene pubblico. Lo dobbiamo non solo alle 43 vittime di quel tragico 14 agosto, ma a tutti i cittadini", conclude.