Purtroppo negli ultimi anni e ancor di più dopo la pandemia del covid 19, tra la gente c’è una certa sfiducia nella politica e nei loro rappresentati. E pure da due anni c’è chi ancora crede nei valori di questo settore e ci mette realmente la faccia per risollevare un quartiere più volte dimenticato dalle istituzioni locali. Per questo abbiamo intervistato Antonio De Simini candidato consigiere alla IX municipalita Soccavo Pianura.

 

Antonio, come è iniziata questa avventura?

Ho iniziato questo percorso proprio 2 anni fa, nel settembre del 2019 quando, quotidianamente, uscendo di casa, trovavo cumuli di spazzatura per strada e macchine parcheggiate davanti alle discese pedonali che mi impedivano di accompagnare con il passeggino, mia figlia a scuola. Il mio senso civico , mosso anche dall’amore per il quartiere dove sono nato, poi, hanno fatto il resto.

 

Come hai ottenuto poi i primi consensi? 

Gestendo un gruppo Social, di 15 mila iscritti del mio quartiere Soccavo, leggevo continuamente sfoghi e rabbia delle persone, per la situazione in cui versava il mio quartiere e vedevo che allo stesso tempo, nessuno riceveva risposte alle domande e alle segnalazioni che venivano fatte all’interno del gruppo, nonostante fossero presenti numerosi esponenti politici di zona. Cosi’ ho organizzato la prima assemblea cittadina, dove hanno presenziato con un corteo circa 250 persone e da li è iniziata la mia avventura politica. Sono diventato il punto di riferimento del mio quartiere ed in 2 anni ho ricevuto un centinaio di segnalazioni che ho sempre prontamente risolto. 

 

La tua avventura quindi comincia ancor prima della Candidatura di oggi?

Assolutamente, ripeto ero e sono soltanto un cittadino innamorato del mio quartiere ed ancor prima di questa scelta cercavo di fare tutto il possibile per far si che le cose andassero per il verso giusto. La candidatura di oggi è dettata dal fatto di voler essere sempre piu al servizio dei miei concittadini del quartiere, e soprattutto dare voce nelle sedi opportune a chi spesso è costretto a vivere insituazioni di disagio.

 

Di che tipo di segnalazioni parliamo?

Rimozione cumuli di spazzatura, sostituzione cassonetti rotti, riparazione dissesti stradali, e diverse segnalazioni da parte delle scuole. Tutti risolti 

Le scuola, è un argomento che ti sta molto a cuore?

Si, avendo 2 bambine piccole, ritengo che si debba partire dalle scuole per migliorare le nuove generazioni. Proprio nelle scuole ho fatto partire nel dicembre del 2019 il progetto MULTA MORALE, ottenendo addirittura il patrocinio del comune di Napoli, dove stesso i bambini all’uscita della scuola, posizionavano questa multa fittizia, sulle auto in doppia fila o in sosta selvaggia. 

 

Sei impeganto  solo sul fronte politico, oppure anche nel sociale? 

Si, questo è un discorso molto particolare. Durante la pandemi e il loockdown,ricevevo molte segnalazione di persone che , perdendo il lavoro o stando in cassai integrazione non potevano nemmeno fare la spesa per i beni di prima necessita. Infatti  ho fatto partire  una raccolta di generi alimentari per le famiglie bisognose, ma non vorrei entrare nei dettagli, ne strumentalizzare questa operazione, perché è stata fatta davvero con il cuore. 

 

In Conclusione,adesso sei candidato come consigliere alla 9 municipalità?

Si non ti nascondo che ho avuto anche proposte come consigliere Comunale, ed addirittura come presidente della Municipalità. Voglio però restare con i piedi per terra. Iniziamo questa avventura come candidato consigiere  e speriamo di ottenere i risultati che tutti desiderano. Faccio soltanto, come gia dimostrato in questi anni , da portavoce dei cittadini e creando nuovamente  una politica dei fatti che purtroppo questo quartiere  con le vecchie amministrazioni da anni aveva  dimenticato.