Erdogan ha lasciato von der Leyen senza sedia? "Ci sono accuse ingiuste nei confronti della Turchia", che durante la visita del presidente del Consiglio europeo e della presidente della Commissione europea ha invece "rispettato il protocollo" e "accolto le richieste" degli europei in tal senso. Lo ha affermato il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, a proposito del caso che si è aperto durante i colloqui ad Ankara tra il presidente turco e Charles Michel, uno accanto all'altro su sedie dorate, e Ursula von der Leyen, rimasta in piedi in attesa di trovare posto su un divano davanti a Cavusoglu.

 

 

"Non è la prima volta che la Turchia riceve ospiti - ha detto il capo della diplomazia turca in dichiarazioni riportate dal Daily Sabah - Il protocollo che viene seguito durante gli incontri in Turchia è il protocollo internazionale". Cavusoglu ha insistito sulla "ospitalità turca", che - ha rivendicato durante una conferenza stampa con l'omologo del Kuwait, Sheikh Ahmad Nasser Al Mohammad Al Sabah - "è nota in tutto il mondo" e ha sostenuto che siano state "accolte le richieste della parte europea". "Questo significa che la disposizione dei posti a sedere è stata definita sulla base delle loro indicazioni", ha aggiunto, facendo riferimento a un incontro tra "i nostri responsabili del protocollo".

Fonti turche citate dallo stesso giornale attribuiscono quindi alla "parte Ue la responsabilità dell'incidente", della presenza di un'unica sedia accanto a quella di Erdogan. Secondo le fonti, scrive il Daily Sabah, la disposizione dei posti a sedere "è stata suggerita dalla parte europea prima dell'incontro".