«Ringrazio per la fiducia il presidente del partito Ettore Rosato, una guida per tutti noi in questa bellissima e grande famiglia, e tutti i dirigenti e i militanti campani che hanno creduto in me - dice Libera D’Angelo - Questa nomina rappresenta per me l’opportunità di ridare importanza e voce alla base e di dare valore alle persone che lavorano ogni giorno per il bene comune».

«Durante l’ultima campagna elettorale per le Politiche, in cui sono stata candidata al Senato nel collegio uninominale Portici-Nola, ho costruito una rete capillare composta da rappresentanti istituzionali (e non) dei Comuni del territorio. Anche se non eletta, ho continuato l’attività di ascolto e di confronto occupandomi delle tematiche sociali, con particolare attenzione alla disabilità, e del rilancio delle aree interne. Con le leggi sul dopo di noi, sulla non autosufficienza, sugli orfani di femminicidio e sulle unioni civili, Matteo Renzi ha dimostrato che fare buona politica è possibile, e da allora il mio impegno, in quella direzione, non si è mai interrotto», conclude D’Angelo.