Vincenzo Spadafora non esclude la possibilità di candidarsi a sindaco di Napoli. "Finché sono stato ministro l'ho sempre escluso", ha detto l'esponente M5S, ospite di 'Omnibus' su La7.

"E' una sfida avvincente, non so ancora quali saranno le regole in base alle quali si deciderà, è la città dove sono nato e cresciuto, vediamo", ha poi aggiunto.

"Il tema delle Comunali è un tema fondamentale, perché sarà il test vero dove noi potremo capire se possiamo continuare a sperimentare questa alleanza, come io immagino , con il Pd", ha affermato ancora Spadafora.

"Credo che dipenderà - ha spiegato - da un lato dal fatto di fare un tavolo a livello nazionale e quindi di decidere per tutte le città insieme e non per ogni singola città".

L'Alleanza tra Pd e M5S "la daremo per definitiva con l'arrivo del presidente Conte. Mi sembra difficile chiedere al presidente Conte di guidare un Movimento 5 stelle che si collochi in un'area politica diversa da quella del centrosinistra", ha detto poi l'ex ministro aggiungendo:

"Se resta questa legge elettorale, ma anche se dovesse arrivare un sistema proporzionale è inevitabile che noi si dialoghi nell'ambito del centrosinistra".