«La nostra città rappresenta il luogo ideale per ospitare la Conferenza dell’Unesco, anche perché il suo centro storico, Patrimonio mondiale dal 1995, mescola gli aspetti materiali e immateriali della cultura come, ad esempio, le arti presepiale e del pizzaiuolo». A dirlo, intervenendo ai lavori del “Cultural heritage in the 21st century”, è il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi (nella foto).