Matteo Salvini, a sorpresa, poco dopo le 15, prende la parola per aprire la manifestazione del centrodestra, 'Orgoglio Italiano', salutando la piazza di San Giovanni "bellissima". Poi assicura che "questa non è la piazza di Matteo, Giorgia, Silvio, ma di tutti voi", si affretta a dire il leader della Lega tra gli applausi della folla. Poi il pensiero va ai due poliziotti morti a Trieste, a Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. "Per loro il silenzio e l'affetto della piazza", chiede il segretario della Lega.