NAPOLI. "Le proteste dei sindacati della sanità di Cgil, Cisl e Uil, dell'Anaao, Anpo, Cimo, Fesmed, Fials, Fsi sulla commistione tra pazienti Covid e non Covid al Cto di Napoli sono assolutamente legittime e giustificate". Loaffermano i consiglieri regionali di Forza Italia Flora Beneduce ed Ermanno Russo, componenti della Commissione Sanità della Campania. "Ricoverare chi è affetto da Coronavirus nella stessa struttura dove sono accolti ammalati immunodepressi e con altre gravi patologie, che utilizzano le stesse aree diagnostiche, senza che il personale assegnato ai Covid-19 abbia spazi dedicati, e' davvero fuori da ogni logica sanitaria", spiegano gli esponenti azzurri. "Ci giungono notizie, peraltro, che al Cto di Napoli non vi siano medici pneumologi, infettivologi e rianimatori. Che il personale infermieristico e Oss non sia stato formato per l'assistenza di pazienti Covid e non abbia i dispositivi di protezione personale necessari a svolgere in sicurezza il sevizio. Tutto ciò si assocerebbe anche ad un anomalo utilizzo del pronto soccorso proprio nella fase di assistenza ai pazienti affetti da Coronavirus", aggiungono. "Chiediamo pertanto alla Direzione generale dell'Ospedale dei Colli e alla Direzione sanitaria aziendale di rivedere questa scelta che potrebbe arrecare danno alla salute dei cittadini e del personale", concludono Beneduce e Russo.