NAPOLI. Ieri mattina i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 54 persone: 16 sono gli indagati finiti in carcere, 22 quelli sottoposti ai domiciliari e 14 quelli raggiunti da un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Altre 30 persone sono indagate a piede libero: la procura ne aveva pure chiesto l’arresto ma il gip ha respinto con diverse motivazioni. Le accuse contestate a vario titolo sono di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, con l’aggravante di avere agito al fine di agevolare la cosca dei Contini.