Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
In arrivo 50 carabinieri sull'isola: è caccia agli sciacalli

I militari battono tutte le strade e vie secondarie per verificare che nessuno entri nelle case evacuate


di  

CONDIVIDI:

Mer 23 Agosto 2017 13:14


ISCHIA. Sono iniziati già da ieri sera i servizi dei carabinieri per la prevenzione e la repressione dei fenomeni di sciacallaggio nelle case evacuate: carabinieri del Reggimento Campania sono impegnati tra le macerie in pattuglie h24, a piedi. Nel frattempo sono giunti sull’isola i rinforzi: altri 50 carabinieri dalla terraferma. Si battono tutte le strade e vicoli secondari per controllare se vi si aggirino persone sospette e vengono ispezionati gli ingressi delle abitazioni per controllare se siano stati forzati.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ischia, ipotesi inchiesta per disastro colposo

Il capo della Procura, Melillo: quadro complesso, sono necessari approfondimenti. All'alba nuova scossa di magnitudo 1.9


di  

CONDIVIDI:

Mer 23 Agosto 2017 12:11


NAPOLI. La Procura di Napoli sta valutando l'ipotesi di aprire un’inchiesta contro ignoti per disastro colposo e omicidio colposo plurimo in seguito ai danni provocati dal terremoto avvenuto lunedì sera sull'isola di Ischia. ''Sono nel quadro ordinario delle valutazioni possibili in questo momento'' ha dichiarato Giovanni Melillo, Capo della procura di Napoli, ai microfoni di '6 su Radio 1'. Melillo ha poi specificato che si tratta di un ''quadro complesso e bisognoso di approfondimenti''.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ciro, il piccolo grande eroe di Casamicciola

Sotto le macerie per 16 ore: ha protetto e “cullato” i fratellini più piccoli, Pasquale di 7 mesi e Mathias di 7 anni. Tutta l'Italia commossa per il coraggio di questo bambino di 11 anni.

Il bilancio del sisma sull'isola è di due donne morte, 46 feriti e oltre 2.500 sfollati. Polemiche sull'abusivismo, turisti in fuga


di  

CONDIVIDI:

Mar 22 Agosto 2017 20:42


Prontezza di riflessi e generosità: così ha salvato la vita al fratellino di sette anni ed è riuscito a sopravvivere, per circa 16 ore, sepolto da metri di pietre e calcinacci, al buio. E' lui il vero eroe del sisma che ha scosso Ischia, provocando danni, feriti e la morte di due donne. Ciro ha solo 11 anni, ma rifugiandosi sotto a un letto e tirando a sé il fratello ha permesso la loro sopravvivenza. Un materasso li ha protetti e un bastone ha dato la possibilità di segnalare la loro presenza ai soccorritori che erano sulle loro tracce.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Una residente e una turista le due donne vittime della tragedia

Lina Cutaneo, 59enne di Barano, e la marchigiana Marilena Romanini di 65


di  

CONDIVIDI:

Mar 22 Agosto 2017 17:14


Si chiamava Lina Balestrieri in Cutaneo, 59 anni, di Barano d'Ischia  ma residente a Ischia, mamma di 6 figli, e sorella di Pasquale, consigliere comunale a Ischia, la prima vittima del terremoto di ieri a Casamicciola. La donna e' rimasta schiacciata dal cornicione di una chiesa che le e' crollato addosso dopo aver parcheggiato l'auto e mentre stava per entrare in chiesa. La seconda vittima, rimasta sepolta nella casa crollata in localita' Maio, sempre a Casamicciola, si chiamava Marilena Romanini, 65 anni, nata a Brescia, ma residente a Monte San Giusto (Macerata).



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Gli esperti: possibili nuove scosse

Paolo Messina, direttore dell'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Cnr: tenere in considerazione il rischio di nuovi episodi


di  

CONDIVIDI:

Mar 22 Agosto 2017 14:52


Ad Ischia "non si possono escludere nuove scosse", ma "previsioni non se ne possono fare". Lo afferma all'Adnkronos Paolo Messina, direttore dell'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che punta il dito contro chi costruisce "in spregio a qualsiasi normativa antisismica"



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
“Nessuna connessione tra sisma e abusivismo": scoppia la polemica

Così risponde su Fb il Comune di Ischia alle accuse di lassismo in materia edilizia. Legambiente: territorio devastato, servono misure urgenti. I geologi: urge mesa in sicurezza


di  

CONDIVIDI:

Mar 22 Agosto 2017 13:26


Non c'e' nessuna connessione tra l'abusivismo edilizio e i danni conseguenti al sisma di ieri sera. Ad affermarlo il Comune di Ischia con un post su Facebook, che risponde cosi' alle accuse di queste ore secondo le quali un terremoto del quarto grado non puo' avere queste conseguenze. "L'Amministrazione tutta condanna le notizie false relative a presunti danni in tutta l'isola e le inesistenti connessioni tra l'evento sismico e i fenomeni legati all'abusivismo edilizio", si legge nella nota.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Stato d'emergenza e commissario, Gentiloni firma decreto

La decisione del premier al termine della riunione d'emergenza della protezione civile


di  

CONDIVIDI:

Mar 22 Agosto 2017 12:43


"Il presidente del Consiglio dei Ministri, all'esito del Comitato Operativo nazionale della Protezione civile a cui ha preso parte, ha firmato il decreto che dichiara il rischio di compromissione degli interessi primari in seguito al sisma che ha colpito l'isola di Ischia nella serata di ieri. Questo decreto, nelle more del perfezionamento della dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri, rende pienamente operativo l'intero Servizio nazionale della portezione civile".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
+++MIRACOLO+++SALVO ANCHE CIRO, 11 ANNI: PICCOLO GRANDE EROE

Nella notte estratto vivo Pasquale, appena sette mesi. Dopo 14 ore alla luce Mathias di 7 anni, Ciro, 11 anni, portato in superficie dopo le 13. Un vero e proprio miracolo. Si sono riparati sotto i letti


di  

CONDIVIDI:

Lun 21 Agosto 2017 23:32


 Una notte ininterrotta piena di paura e speranza. Speranza di recuperare quei tre fratellini rimasti intrappolati sotto le macerie. Nella notte i vigili del fuoco, coadiuvati da tutti i soccorsi giunti sull'isola anche da Lazio e Toscana, hanno riportato alla luce prima Pasquale, batuffolo di 7 mesi, verso le 11 di stamattina in superficie Mathias di sette anni. Alle 13 anche Ciro, 11 anni, piccolo grande eroe, è tornato alla luce: è lui che ha guidato i soccorritori, è lui che ha infuso coraggio e speranza ai fratellini.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Carceri, è allarme caldo

Situazione ad alta tensione a Poggioreale e Secondigliano


di  

CONDIVIDI:

Dom 23 Luglio 2017 21:01


NAPOLI. Emergenza caldo nelle carceri napoletane di Poggioreale e Secondigliano è emergenza perché sono quasi duecento in più i soggetti detenuti e questa la dice lunga sul modo di vivere che le persone che stanno scontando pene o in fase cautelare o per condanne. La situazione del sovraffollamento è un problema atavico che avvolge e travolge l’intero sistema da decenni anche se occorre dire che il problema è ampiamente migliorato nel corso degli ultimi anni. Ma in carcere come quelli napoletani anche poche unità in più creano problemi, figurarsi con il caldo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Inferno di fuoco, bruciano ancora Napoli e provincia

Fiamme sul Vesuvio, a Torre del Greco. Altri fronti si registrano a Sant'Anastasia, Barano d'Ischia, Conca dei Marini e nella zona degli Astroni. Drammatica la situazione a Pozzuoli. Incendi anche a Giugliano e Afragola. Il governatore Vincenzo De Luca segue le operazioni dalla sala della Protezione civile e poi si reca a Torre del Greco: «Dietro gli incendi un disegno eversivo».


di  

CONDIVIDI:

Dom 16 Luglio 2017 18:28


Prosegue il lavoro della Protezione civile della Campania per il contrasto agli incendi boschivi ancora presenti nella regione. Dalle prime ore del giorno si è registrata la ripresa di un focolaio a Torre del Greco in zona Montedoro, traversa Garzilli. Le operazioni sono rese più complesse dalla presenza di venti settentrionali forti che, a tratti, hanno impedito agli elicotteri di alzarsi in volo. Sono quindi entrati in azione sul posto tre Canadair nazionali insieme a squadre da terra.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine