NAPOLI. «Dirigere me stesso mi mette alle prese con i limiti delle mie capacità e con l'odio e amore che ho verso questo mestiere». Marco D'Amore (nella foto Agn/De Luca), il Ciro Marzio di “Gomorra” porta al cinema da stasera, 5 dicembre 2019, la serie con lo spin-off “L'Immortale”, un progetto crossmediale unico nel suo genere di cui è regista e interprete. Il film si pone come un “ponte” che traghetta lo spettatore dalla quarta alla quinta serie di “Gomorra”. «Quelli che hanno visto “Gomorra” troveranno disseminati tanti riferimenti alla serie che li emozioneranno tanto», assicura l’amato “Ciro” della nota serie tv trasmessa da Sky Atlantic. L'attore, con il cast del film, ha incontrato la stampa nel corso di una conferenza stampa all'hotel Vesuvio sul lungomare di via Partenope.