Lutto nel mondo dello spettacolo. È venuto a mancare a Roma all'età di 95 anni Elio Pandolfi, l'attore, doppiatore e cantante romano protagonista della tv e della radio dagli anni '50 agli anni '80 che aveva dato la voce anche per molti 'sketch' di Carosello. Interprete eclettico capace di spaziare dalla prosa all'operetta, dal cinema alle pubblicita' di Carosello.

Lascia un figlio adottivo, Natale Orioles. Pandolfi fu animatore di trasmissioni di rivista quali 'La Bisarca' di Garinei e Giovannini (1949-51), 'La Briscola' di Puntoni e Verde (1949-51), 'Giringiro' (1951), 'Rosso e nero' con Corrado (1951-57) e 'Campo de' Fiori' diretto da Giovanni Gigliozzi (1955).

Negli anni '60 prese parte con Dino Verde a numerose trasmissioni radiofoniche di varieta', fra cui 'Urgentissimo', 'Scanzonatissimo', 'I discoli per l'estate' e '20,30 Express', per poi passare al teatro. Da doppiatore aveva lavorato in oltre 500 film dando la voce a Stanlio della coppia Laurel & Hardy, a Paperino nei cartoni animati alternandosi con Oreste Lionello e a vari personaggi di "Otto e mezzo" di Federico Fellini. Molti lo ricordano anche come voce delle pubblicita' di Carosello (Cirio, Nestle', Motta, Autovox, tra le altre). La sua ultima apparizione sul palcoscenico risaliva al 2019 in "Io mi ricordo" per la regia di Paolo Silvestrini.