È su tutte le piattaforme digitali “Primma” (etichetta Stirpe Nova), nuovo singolo di Ntò, che ha unito in questo lavoro l’hip hop puro con sonorità r’n’b per raccontare il ritorno a un amore del passato con una nuova visione e una nuova consapevolezza.

«Primma è una canzone d’amore ma il concetto di “primma” – prima, tempo fa – può essere applicato a tutto quello che viviamo nel nostro tempo su questa terra. Ci sono persone, progetti, percorsi che potremmo rincontrare, rivivere, rifare, con una nuova luce perché l’esperienza ci cambia i punti di prospettiva e le visioni. Con “Primma” torna una fiamma del passato e quella donna è il segno che resta inconsapevolmente dentro; è l’amore, la condivisione, il profumo, il vissuto che non trovi in nessun’altra», racconta Ntò.

“Primma” in alcuni punti diventa persino una ballad romantica, toccando stili diversi, frutto di una continua ricerca e sperimentazione a cui l’artista si dedica dagli anni ’90. È di Ntò anche la produzione della musica di “Primma”, con un’estrema cura per i passaggi strumentali, dove improvvisazioni del maestro Gino Giovannelli sono state successivamente tagliate e combinate tra loro dai producers. In questo lavoro c’è anche la mano di Gianni Blob, che con Ntò condivide da tempo il percorso artistico.

Intanto Ntò sta ultimando il disco in uscita nel 2024, che lui definisce “l’album della maturità”, perché concepito in un periodo di tempo che rispecchia quelli della musica di una volta, pronti per il mercato solo dopo un paio d’anni di gestazione. E lui, a questo nuovo album in arrivo ha iniziato a lavorarci a fine 2021.

NTÒ

Ntò, all’anagrafe Antonio Riccardi (25 agosto 1982). A metà degli anni ’90 fonda con Luché i CoSang, un bel pezzo di storia dell’hip hop napoletano. Nel 2005 arriva sul mercato il loro primo album “Chi more pe’ mme”, uno spaccato potente sulla vita delle periferie, che ottiene un ottimo riscontro di critica; e l’anno successivo c’è la firma di un contratto di distribuzione con Universal Music che ristampa il primo album in studio e nel 2009 pubblica “Vita bona”, secondo (e ultimo) album dei CoSang.  

Nel 2010 arriva per Ntò anche la prima esperienza da attore sul piccolo schermo, interpretando il ruolo di Nino, il luogotenente di un potente esponente di un clan campano, nella puntata Anomalia 21 della serie televisiva “L’ispettore Coliandro”.

L’anno successivo i CoSang sono sul palco del Primo Maggio a Roma con Enzo Avitabile e i Bottari di Portico.

Nel 2012 la storia dei CoSang finisce e, nel 2013, Ntò inizia la sua carriera solista. Alla luce dell'esperienza maturata in dieci anni di autoproduzione, crea “Stirpe Nova”, una sua etichetta indipendente.

Ha all’attivo i sei album in studio “Il Coraggio Impossibile” (Stirpe Nova-NoMusic) – 2013,

“Ntò presenta Stirpe Nova: Numero 9” (Stirpe Nova-NoMusic) – 2014, “Col Sangue” (Stirpe Nova-NoMusic) – 2016, “Nevada” (Epic - Sony Music) 2020; e i 3 street album “Rinascimento” (Stirpe Nova/NoMusic) – 2017; “ 999” (Stirpe Nova) – 2022; “Royalty” (Stirpe Nova) – 2023.

Dal 2014 a oggi ha lavorato alla colonna sonora di “Gomorra La Serie”, scrivendo la sigla finale “Nuje Vulimme Na Speranza”, certificata poi disco d’oro, e altri titoli durante gli episodi delle cinque stagioni televisive.

Nel 2023 ha pubblicato “64 Bare” singolo (Stirpe Nova); docu “Legacy - Il Destino di una Stirpe”, il singolo “Forever Alone” (Stirpe Nova) e il singolo “Primma” (Stirpe Nova).