La mezzo soprano Alessandra Della Croce sarà la protagonista della serata musicale “Bel Canto in Villa” che si terrà presso la Biblioteca della Cultura Vesuviana di Villa Bruno, a San Giorgio a Cremano, sabato 25 settembre alle ore 19.

L’evento si inserisce nella 12ma edizione della manifestazione “Sulle tracce di Luca Giordano”, promossa dalla Pro Loco e dalla Città di San Giorgio a Cremano in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. 

Ad accompagnare Della Croce ci saranno i tenori Paolo Bartolucci e Gennaro Monè; al piano il maestro Simone Sala; Audio e Luci di Aldo Vecchiotti. Ingresso libero, nel rispetto delle norme anti-covid 19.

Alessandra Della Croce, napoletana, si diploma in danza classica e moderna, poi in canto al Conservatorio “G. Martucci" di Salerno con il massimo dei voti e la lode. Con Erasmus è allieva alla Bruckner Universität di Linz e si perfeziona al Palau de Les Arts con il Maestro Alberto Zedda collaborando con l’Orchestra della Comunità Valenciana diretta dal Maestro Josè Miguel Perez Sierra ed il Maestro Lorin Maazel.

Sempre al Palau interpreta Hugo Wolf, Italienisches Liederbuch, con la preparazione di R. Vignoles e movimento scenico di T. Carroll. Debutta come Giannetta ne L’ Elisir d’Amore al Teatro Guardassoni di Bologna, ruolo replicato a Potenza diretta dal M. D. Savic.

Affiancata alla voce narrante di Michele Placido interpreta Francesco Paolo Tosti. Nel 2015 a Shanghai si esibisce con la Simphony Orchestra diretta dal Maestro Long Yu. E' Valencienne, ne La Vedova Allegra, al teatro Del Giglio di Lucca, al Verdi di Pisa, al Goldoni di Livorno, diretta dal Maestro N. Paszkowski e la regia di F. Sparvoli. Nell'estate 2016, al Festival della Valle d’Itria, è la Duchessa nel Don Chisciotte della Mancia, diretta dal M. E. Papadia e la regia di D. Garattini. È anche cover, nella Grotta di Trofonio di Paisiello, della Signora D. Mazzuccato nel ruolo di Madama Bartolina.

Al Concorso Ottavio Ziino dello stesso anno è premiata tra i vincitori dell’opera a concorso: Carmen. Luglio ed agosto 2017, nuovamente al Festival della Valle d’Itria è Giulietta di Kelbar in Un Giorno di Regno, di G. Verdi, diretta dal M. Sesto Quatrini e la regia di Stefania Bonfadelli. Al Tiroler Festspiele Erl è Berta ne Il Barbiere di Siviglia con il M. Gustav Kuhn.

A settembre 2018 è Ines ne Il Trovatore al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, diretta dal M. Fabio Luisi e la regia di Francesco Micheli. A dicembre 2018 al Verdi di Trieste è Serpina ne La Serva Padrona di Paisiello diretta dal M. C. Pinto e la regia di O. Cecchi. Luglio 2019 è Giovanna ne Il Rigoletto allo Sferisterio di Macerata, diretta da G. Bisanti e la regia di Grazzini. A dicembre 2019 interpreta Mercédès, nella Carmen, al Teatro Regio di Torino sotto la bacchetta del Maestro G. Sagripanti e la regia di S. Medcalf. Ancora al Regio di Torino, a Gennaio 2020 è cover del ruolo di Bice nella Violanta di Korngold, direttore P. Steinberg e la regia di Pier Luigi Pizzi.

 

San Giorgio a Cremano, "Bel Canto in villa", mezzo soprano, Alessandra Della Croce, “Sulle tracce di Luca Giordano”, Paolo Bartolucci, Gennaro Monè, Simone Sala,  Aldo Vecchiotti,