SANREMO. Sono stati 10.596.000 gli spettatori della prima parte della terza serata di Sanremo 2021, dedicata alle cover, con il 42,4% di share. Sulle note di “Putesse Essere Allero” di Pino Daniele, scende la scala del teatro Ariston nella notte del suo 31° compleanno, Beatrice Venezi, la giovane direttrice d’orchestra, già in giuria ad “AmaSanremo”. Inizia la finale dei “Giovani”, i quattro finalisti eseguono il loro brano: al 4° posto Wrongonyou con “Lezioni di volo”, al 3° posto Folcast con “Scopriti”, al 2° posto Davide Shorty con “Regina”, vince la categoria “Giovani” del 71mo festival della canzone italiana è Gaudiano con “Polvere da sparo”. Wrongonyou vince il premio della critica Mia Martini, mentre il premio Lucio Dalla va a Davide Shorty.  Visibilemente commosso e con la voce tremante dedica la vittoria al padre scomparso 2 anni fa, a cui il brano è dedicato e a tutta la sua famiglia. La competizione dei big la apre Annalisa con "Dieci", il suo brano è costantemente tra le prime posizioni e lotterà per la vittoria fino alla fine. Aiello con "Ora", la classifica non sorride al suo brano, necessita di attenzione nella analisi del testo per coglierne ogni aspetto. Maneskin con "Zitti e buoni", i 4 ragazzi certamente non hanno la caratura dei Kiss, dei Metallica,  ma altrettanto sicuramente portano il brano più rock di questa edizione. «Sanremo il mio sogno, come quello di tutti», esordisce così Barbara Palombelli. Stasera è lei la conduttrice al fianco di Amadeus e Fiorello, «Sono contenta di essere qui, - prosegue la giornalista - questo Festival darà coraggio a tutto lo spettacolo italiano.» Noemi con "Glicine", ha aperto la serata cover con Neffa, protagonisti di uno dei troppi inconvenienti audio di questa edizione. Il suo brano fin qui è fuori dalla top10 ma può ancora dire la sua. Orietta Berti con "Quando ti sei innamorato", i bookmaker la davano per sfavorita, il suo canto è fedele alla sua carriera e la classifica rende merito alla sua voce. Orietta è stata protagonista di una gaffe che ha fatto il giro del web: nel corso di una diretta social con il magazine Le Rane, dice che tra i big di Sanremo le piacerebbe duettare con "Ermal Metal e i Naziskin". Ovviamente, la veterana del festival della canzone italiana intende dire Maneskin, ma la confusione non sfugge all'occhio di lince del web, che non perde l'occasione d'oro: in poche ore spunta un florilegio di meme, fotomontaggi, video e vignette che ironizzano. Zlatan Ibrahimovic sul palco di Sanremo fa il suo primo annuncio introducendo Colapesce e Dimartino con "Musica leggerissima", sicuramente una delle canzoni più ascoltate di questi giorni, il cui attacco ricorda "Figlio di un re" di Cremonini. Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band con "Il farmacista": Dopo essere stato Leonardi da Vinci nella prima serata del festival, Gazzè sale sul palco nei panni di Salvador Dalì. Willie Peyote con "Mai dire mai (La locura)", è il brano più sferzante, contemporaneo, ed irriverente di questo festival, è il motivetto che ricanti la mattina dopo sotto la doccia, o mentre lavi i piatti, merita il podio. Malika Ayane con "Ti piaci così", attualmente 7mo in classifica generale, la sua esibizione punta a scalare posizioni. Achille Lauro con "Me ne frego" con Boss Doms e "Rolls Royce" con Fiorello, arriva sul palco con abito da sposa e scende le scale insieme al sodale Boss Doms, accompagnati dall'inno nazionale italiano e la marcia nuziale, i due si baciano (in prima serata) come era già successo lo scorso anno. I suoi quadri, e la sua ecletticità lasciano insinuare una “malsana idea”: direzione artistica 2022? La Rappresentante di Lista con "Amare", mischiano recitazione e musica, teatro e concerto. La classifica per ora non è generosa, ma il brano si ascolta con piacere e partecipazione. Madame con "Voce", personalità, presenza scenica, teatralità, sono doti rare in un’artista cosi giovane. Ha spalle larghe ed una carriera davanti tutta da seguire. Come annunciato nel corso della terza serata, Fiorello e Amadeus rievocano i tempi andati cantando "Siamo donne" con tanto di parrucche di Sabrina Salerno e Jo Squillo. Arisa con "Potevi fare di più", la penna di Gigi D’Alessio si sente, la voce di Arisa la esalta. Una accoppiata vincente che realizza un brano che può puntare alle posizioni di vertice. Coma_Cose con "Fiamme negli occhi", titolo emblematico per ogni loro esecuzione guardandosi sempre e solo negli occhi, sono un outsider che invade la top10. Ospite Mahmood, vincitore del Festival di Sanremo nel 2019, torna sul palco dell'Ariston con un medley dei suoi successi “Inuyasha”, “Barrio”, “Rapide” “Calipso”. Fasma con "Parlami", Dopo i problemi tecnici che ne hanno compromesso l'esibizione di ieri sera con Nesli, torna sul palco cercando di recuperare posizioni in classifica. Barbara Palombelli torna sul palco con un monologo sulle donne a Sanremo. La sua storia personale raccontata scandendo gli anni con i successi musicali e Sanremesi «È una serata da dedicare a tutte le ragazze, le donne, le nonne, che hanno il compito di tenere in piedi il paese». Lo Stato Sociale con "Combat Pop”, loro sono l’emblema del divertimento, del non prendersi sul serio, l’allegria con cui mettono in scena le loro esecuzioni è contagiosa, sono meritatamente nella parte alta della classifica. Francesca Michielin e Fedez con "Chiamami per nome", Fedez è visibilmente emozionato, anche questa sera c’è un nastro ad unire i microfoni dei due artisti. Ospite Alessandra Amoroso con "Pezzo di cuore", il brano che le ha viste per la prima volta duettare insieme. Fiorello propone ad Amadeus di calarsi nei loro panni nella prossima puntata. Irama con "La genesi del tuo colore", sempre in quarantena, le sue esibizioni sono sostituite con le registrazioni delle prove generali, il riscontro del pubblico è positivo come dimostra la classifica. Extraliscio feat. Davide Toffolo con "Bianca luce nera", ogni loro esecuzione è un invito a ballare, ad assembrarsi, a divertirsi tra cibo vino e risate, la loro musica fa bene al cuore e all’umore. Non sono accreditati per la vittoria, ma sono molto in alto in classifica. Fiorello con Omaggio a Carosone insieme ad Enzo Avitabile (nella foto con Fiorello e Amadeus) ed i Bottari di Portico (Caserta) eseguendo la loro versione di “Caravan Petrol”. Ghemon con "Momento perfetto", classifica altalenante per il rapper avellinese, penultimo nella prima serata, decimo nella terza. Francesco Renga con "Quando trovo te", un pezzo non semplice per la grande intensità canora che da a questa performance un elevato tasso di difficoltà. Ospiti Alessandra Amoroso e Matilde Gioli recitano un brano dedicato ai lavoratori dello spettacolo in difficoltà, tema che sta accompagnando questa edizione del Festival. «Loro sono quelli che rimangono nell'ombra – recitano le due – quando le luci si accendono sul palco. Sono quelli che consideriamo professionisti fortunati grazie a Sanremo, ma il lavoro deve essere un diritto di tutti. La loro presenza qui vuole essere un simbolo per tutti quelli che stanno a casa e guardano e che invece dovrebbero essere al lavoro». Appare sullo sfondo un video di molti artisti, tra cantanti, musicisti, attori, che rivolgono un applauso ai lavoratori dello spettacolo: «L'applauso di quegli artisti che ricevono la luce del vostro lavoro.» Amadeus richiama sul palco Francesco Renga, la cui esibizione è stata condizionata da alcuni problemi audio. Il cantautore torna ad eseguire il suo brano, offrendo una performance decisamente superiore alla precedente. Gio Evan con "Arnica", 21° in prima serata 24° dopo i duetti, scalare le posizioni non è impossibile ma è dura. Ermal Meta con "Un milione di cose da dirti", campione in carica già dalla primo ascolto, posizione confermata con merito dopo l’esecuzione di “Caruso” lotta meritatamente per la vittoria. Bugo con "E invece sì", per molti la sua musica è associata alle vicende della passata edizione. Merita di essere giudicato solo per la sua musica e non per il “contorno”. La classifica per ora lo vede tra le ultime posizioni. Fulminacci con "Santa Marinella", 15° nella serata delle cover con “Penso positivo” il suo brano è piacevole, ma non lotta per il podio. Gaia con "Cuore amaro", il malore pomeridiano che l’ha costretta ad una flebo di cortisone sembra fortunatamente superato, la sua esibizione è coinvolgente ed appassionata, lei è una delle sorprese positive di questo festival. Chiude le esibizioni di questa serata Random con "Torno a te", a 19 anni è uno dei rapper più promettenti ma a Sanremo è tra le ultime posizioni in classifica. La prestazione di stasera potrà migliorare la situazione? – La Classifica Sala Stampa: 1 Colapesce-Dimartino 2 Maneskin 3 Willie Peyote 4 La rappresentante di lista 5 Ermal Meta 6 Noemi 7 Arisa 8 Irama 9 Malika Ayane 10 Madame 11 Francesca Michielin e Fedez 12 Orietta Berti 13 Coma_Cose 14 Max Gazzé 15 Lo stato sociale 16 Fulminacci 17 Annalisa 18 Extraliscio ft Davide Toffolo 19 Ghemon 20 Gaia 21 Fasma 22 Francesco Renga 23 Bugo 24 Gio Evan 25 Aiello 26 Random. – La Classifica generale: La serata si chiude con la classifica generale, frutto della combinazione con il voto della sala stampa di stasera, le prime dieci posizioni sono: 1 Ermal Meta 2 Willie Peyote 3 Arisa 4 Annalisa 5 Maneskin 6 Irama 7 La rappresentante di lista 8 Colapesce Dimartino 9 Malika Ayane 10 Noemi.