Tom Hanks, uno dei sopravvissuti al Covid-19 più famosi al mondo, ha detto chiaramente cosa pensa di chi non indossa la mascherina. "Ci sono davvero solo tre cose che possiamo fare per arrivare a domani: indossare una mascherina, attenerci al distanziamento sociale e lavarci le mani", ha detto. "Sono cose così semplici, così facili, che se qualcuno non riesce a praticare queste tre cose fondamentali penso che debba solo vergognarsi".

Tom Hanks e sua moglie, l'attrice e cantante Rita Wilson, sono state due delle prime celebrità ad annunciare di aver contratto il virus e Hanks ora sta esortando tutti a rispettare le norme di prevenzione e "fare la propria parte". L'attore, secondo quanto riferisce 'People' ne ha parlato durante la conferenza stampa di presentazione del film 'Greyhound', che debutta il 10 luglio su Apple TV+. "È molto semplice", ha detto Hanks. "Se stai guidando una macchina, non vai troppo veloce, usi la fraccia ed eviti di investire i pedoni: mio Dio, è buon senso!", ha esclamato.

Hanks e la Wilson furono trovati positivi al coronavirus - e messi in quarantena - al loro arrivo in Australia a marzo. Avevano raggiunto il paese per partecipare alla pre-produzione del film di Baz Luhrmann 'Elvis Presley' in cui Hanks interpreta il manager del cantante, Tom Parker. La coppia non ebbe complicazioni respiratorie e, una volta superato il virus, i due tornarono negli Usa dichiarandosi ansiosi di donare il proprio plasma nella speranza di aiutare gli altri.