Il mondo del calcio piange Gigi Simoni. L'ex allenatore di Inter e Napoli è morto oggi all'età di 81 anni. Era malato da tempo. Nato a Crevalcore, ha guidato gli azzurri nell'anno della finale di Coppa Italia persa contro il Vicenza. E' stato anche allenatore dell'Inter, con il quale sfiorò lo scudetto. Come allenatore ha ottenuto otto promozioni da campionati professionisti (record condiviso con Osvaldo Jaconi, che però ha ottenuto anche altre tre promozioni da campionati dilettantistici, due sul campo e una con ripescaggio), con 7 promozioni in Serie A con Genoa (1975-1976 e 1980-1981), Brescia (1979-1980), Pisa (1984-1985 e 1986-1987), Cremonese (1992-1993) e Ancona (2002-2003), e una in Serie C1 con la Carrarese (1991-1992).

Nel 1996 viene nominato allenatore del Napoli. Con la formazione partenopea si piazza in campionato al secondo posto fino al periodo natalizio alle spalle della Juventus. Il 22 aprile 1997 non vincendo più da dieci turni il presidente Corrado Ferlaino lo esonera. Lascia la squadra al sestultimo posto e in finale di Coppa Italia venendo sostituito da Vincenzo Montefusco.