In difesa si balla ormai da tempo, e a Empoli sarà emergenza. Ma quantomeno Francesco Calzona può stare tranquillo per quanto riguarda l’attacco. Il Napoli, in un modo o nell’altro, i gol li fa. E segna soprattutto grazie a Politano, ancora a bersaglio domenica col Frosinone dopo la perla in casa del Monza. E per fortuna Politano sabato ci sarà: nessun infortunio. Intanto, il rendimento casalingo è quasi da retrocessione, ma fuori casa il Napoli si esprime meglio: gli azzurri ripartiranno da Empoli sabato pomeriggio con l’obiettivo di centrare almeno il posto in Europa o Conference League. La Champions è ormai sfumata, maconfermare il piazzamento nelle coppe per il 15esimo anno consecutivo resta l’ultimo obiettivo rimasto.Calzona confida in un rendimento in trasferta migliore, forse perché la squadra sentemeno le pressioni di una stagione da incubo. Ma non sarà facile contro una squadra a caccia di punti salvezza. I partenopei hanno già ripreso gli allenamenti: la squadra di Calzona si è messa al lavoro divisa in due gruppi. Coloro che hanno giocato domenica dal primo minuto sono stati impegnati in lavoro di scarico, gli altri uomini della rosa si sono allenati sul campo 3 iniziando la sessione con attivazione ed esercitazione tecnica. Olivera ha svolto lavoro personalizzato in campo. Terapie per Juan Jesus e Contini. Buone notizie, quindi, da Politano, che non ha subito alcun infortunio dopo il dolore al polpaccio accusato nel secondo tempo della partita. Solo crampi, e già ieri si è allenato in gruppo. Politano ha avuto un ruolo attivo in 17 gol stagionali, con 9 reti, 7 assist e un rigore procurato, sta giocando una delle sue stagioni migliori. Con lui sarà disponibile anche Ngonge, di rientro dalla squalifica.