Bracciate d’oro per Simona Quadarella che vince gli 800 stile libero e va a cogliere il suo primo titolo internazionale in vasca corta. La regina del mezzofondo iridato ed europeo - tesserata per CC Aniene, allenata da Christian Minotti, tocca in 8'10"30 davanti all'ungherese Ajna Kesely (8'11"77) ma si trascina l'altra azzurra Martina Rita Caramignoli che dopo anni di buio (esordì in nazionale ai mondiali di Roma 2009) cogliendo la sua prima medaglia internazionale e conquistando il bronzo in 8'12"36. «Speravo di migliorarmi rispetto a mercoledì per questo sono soddisfatta - dichiara la roma - non avevo preparato questo appuntamento e il risultato va bene anche a livello cronometrico. Risorge come l’araba fenice Martina Caramignoli che scoppia in pianto liberatorio misto tra gioia e rammarico per molto anni dove ha cercato di ritrovare se stessa: «Questa medaglia è un riscatto personale. Volevo smettere di nuotare, ma poi mi è scattato qualcosa dentro che non so spiegare. Condividere il podio con Simo è fantastico».