È festa a Giugliano in Campania, comune da oltre 120mila abitanti alle porte di Napoli, per la promozione in Serie C del Giugliano Calcio. La vittoria in casa del Monterotondo ha infatti sancito la matematica vittoria del girone G di Serie D con due giornate di anticipo.

Per il sodalizio gialloblù si concretizza così la prima promozione in terza serie della sua storia (tra il 1998 e il 2007 ha militato in Serie C2, all'epoca quarto livello del calcio italiano). Festa nelle strade e nelle piazze, addobbate con i colori del club; ai festeggiamenti si è unito anche il sindaco Nicola Pirozzi, che ha esposto una bandiera del Giugliano dal balcone del Municipio.

«Adesso per la prossima partita casalinga bisogna preparare la festa in modo da celebrare un momento davvero emozionante per tutta la nostra comunità e non solo per quella sportiva", dichiara Pirozzi, rivolgendo un ringraziamento ad Alfonso e Ciro Mazzamauro, rispettivamente presidente onorario e presidente del Giugliano Calcio, «per aver regalato un sogno che questa piazza ha saputo trasformare in realtà sul campo e sugli spalti, dimostrando di meritare categorie migliori».

Il primo cittadino guarda già al prossimo campionato e promette che «l'amministrazione comunale come sempre svolgerà la parte di competenza e già siamo al lavoro per intervenire sullo stadio De Cristofaro perché, nonostante sia stato ristrutturato di recente, purtroppo, nessuno ha pensato di metterlo a norma per la Lega Pro e quindi dobbiamo trovare i soldi necessari per adeguarlo alla nuova categoria e svolgere i lavori in tempi record. E su questo c'è il mio impegno affinché Giugliano possa disputare la serie C a Giugliano dimostrando, anche in questo caso, che ormai si sta aprendo una nuova pagina per la nostra città sotto tutti i punti di vista».