«La sconfitta a tavolino contro la Juventus? Io sono il più arrabbiato di tutti. La Juventus è la squadra da battere, ma in questo momento è un cantiere aperto. L'impressione è che potevo andare a giocarmela perché avevo la squadra in condizione, facevo giocare lo stesso undici di oggi». Sono le parole del tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, dopo il successo per 4-1 del San Paolo contro l'Atalanta.

«Sono arrabbiato perché non ci hanno fatto partire, alle sette meno cinque eravamo sul pullman. Chi ci ha detto che non volevamo partire non ha detto la verità, al massimo perdevamo 3-0. Quando parlo io parlo con la società, il presidente, il direttore Giuntoli, Chiavelli. Quando ho parlato con la società sono rimasto che la partita si doveva giocare, tranquillamente», conclude.