"L'agonia di Maradona nella casa dei misteri. Era grave da giorni". Il decesso continua a tingersi sempre più di giallo. Il medico, Leopoldo Luque, ha subito la perquisizione della casa e della clinica provando a farsi interrogare per chiarire ruolo e responsabilità nell'assistenza a Maradona, ma senza successo.

Le testimonianza parlano di una lite tra i due finita in un pugno di Diego lo scorso 19 novembre prima che il medico venisse cacciato di casa. Altri dettagli però emergono: secondo l'infermiera Maradona è caduto due mercoledì fa sbattendo la testa sul lato opposto a quello dell'operazione rimanendo 3 giorni nella sua stanza. Ma c'è dell'altro: la specialista aveva consigliato la presenza continua di un'ambulanza in quanto Diego presentava segni, dopo l'operazione, di astinenza da sostanze.