ROMA. Il bomber della Lazio, Ciro Immobile, originario di Torre Annunziata, è entrato in campo allo stadio Olimpico prima di Lazio-Napoli tenendo per mano la piccola Noemi, la bimba ferita lo scorso 3 maggio durante un agguato a Piazza Nazionale a Napoli. Noemi era accompagnata da papà Fabio e mamma Tania. l presidente della Lazio, Claudio Lotito, che ha voluto fortemente questa iniziativa, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso affinché la Lazio, insignita della benemerenza di Ente morale dal 1921, possa divenire un punto di riferimento nella difesa di tutte le persone che subiscono violenza e sono vittime di episodi di razzismo.

La piccola ha poi ricevuto la maglia del Napoli dal capitano degli azzurri, Lorenzo Insigne. 

«L'immagine più bella della partita Lazio-Napoli è di sicuro quella della piccola Noemi Staiano. Il 3 maggio scorso fu ferita da un proiettile vagante in un agguato di camorra. Ora invece entra in campo sorridente con Immobile e riceve la maglia da Insigne. I miei complimenti alle squadre per questa iniziativa. Sono queste le scene che vogliamo vedere nel calcio e nello Sport in generale». Così su Facebook il ministro dello sport Vincenzo Spadafora.