Alla piscina Sciorba non mancano mai spettacolo e grandi tempi e la prima giornata di gare del trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri, che apre come consuetudine la stagione invernale del nuoto azzurro, rispetta le attese. Il proscenio della giornata è tutto per Lorenzo Mora e Francesca Fangio che volano e vincono con record italiano rispettivamente nei 200 dorso e nei 200 rana, confermandosi ancora una volta specialisti della vasca corta. Il 21enne emiliano nuota uno strepitoso 1'50"45 che toglie trenta centesimi all'1'50"75 di Simone Sabbioni, prenotando un biglietto per gli Europei di Glasgow. «Sono andato fortissimo e non mi aspettavo certamente il record - spiega Mora - Dedico questa serata ad Antonino, Marco e Matteo i colleghi vigili del fuoco morti nell'esplosione in Piemonte». La 24enne livornese tocca in 2'20"56, cancellando il primato Giulia De Ascentis del 2013 agli Europei di Herning, per un crono che vale il pass per la Scozia. «Sono emozionatissima, quasi incredula - sottolinea l'allieva di Renzo Bonora - Per me e' un risultato importante, dopo un periodo non facilissimo. Ho iniziato quest'anno nel migliore dei modi». Apertura di programma extralusso illuminato da Simona Quadarella nei 400 stile libero.