Mercoledì sera era andato in campo nonostante un forte raffreddore. In altre occasioni Victor Osimhen (nella foto) avrebbe potuto anche dare forfait. Ma era impossibile saltare il match con il Barcellona in Champions. Non a caso ha anche segnato tenendo in vita le speranze di qualificazione del Napoli ai quarti di finale. Giovedì, però, è salita qualche linea di febbre e si è riposato. Ieri è tornato a Castel Volturno ma ha svolto solo lavoro in palestra per evitare disudare. Non dovrebbe avere problemi a rientrare tra i titolari ma soprattutto in campo. Nella rifinitura di questa mattina svolgerà l’allenamento con il gruppo e Calzona lo farà salire sul charter che partirà per Cagliari. È troppo importante averlo nello schieramento d’attacco contro i sardi. Magari dall’inizio poi eventualmente nella ripresa, così come è successo contro i catalani in Europa, lascerà il posto a Simeone o Raspadori. Le sue condizioni, naturalmente,saranno valutate bene dai medici che stanno curando di metterlo in condizione di andare in campo. Fino al termine della stagione non può rimanere fuori dai giochi. È successo troppo spesso quest’anno e quindi vale la pena utilizzarlo il più possibile. Anche con una sola gamba mette in difficoltà i difensori avversari. Ne sa qualcosa Martinez che ha dovuto alzare bandiera bianca in occasione della rete del pareggio. Stamattina, comunque, rientrerà a far parte della squadra per svolgere l’allenamento di rifinitura.