Il Savoia fa sul serio e lancia segnali forti in attesa del prossimo match casalingo con l'Albanova in programma al Giraud domani pomeriggio. Abbiamo sentito per l'occasione il tecnico dei bianchi Mister Roberto Carannante: «Finalmente domani per me la prima in casa e davanti al nostro pubblico. Siamo un pochino incerottati per le qualifiche di Carlo Russo e Capozzi. Reg, Marzullo e Scarpa hanno dei risentimenti muscolari. Aspettiamo ancora, sperando di recuperarli».

L'avversario di turno è l'Albanova: due vittorie casalinghe in tre gare: «Loro sono una squadra esperta, arrivano sulle ali dell'entusiasmo. Sono una squadra che corre tanto, organizzata, hanno gamba. Hanno il vantaggio rispetto a noi che stanno insieme da più tempo. Un conto è allenarsi in squadra un conto è allenarsi da solo.  È un handicap che dobbiamo superare.

Veniamo al Savoia: «Stiamo cercando di lavorare al massimo - prosegue Carannante -  ragazzi si sono messi a disposizione, sono tutti bravissimi professionisti anche se sulla carta non lo sono.  Stiamo facendo di tutto per far sì che i tifosi possano essere contenti di questa squadra. Che possano capire che c'è la voglia la determinazione. I tifosi vogliono i risultati».

Il presidente Pellerone ha dichiarato che gli obiettivi sono vincere, vincere, vincere: «Ci tengo a precisare che se dovesse succedere quello che non voglio nominare per scaramanzia, sarebbe un miracolo calcistico, visto che abbiamo concesso a tutti gli altri un vantaggio di 50-60 giorni anche nelle scelte dei calciatori. La nostra rosa va completata con almeno tre over nei tre reparti e con qualche altro under.

Un ultimo messaggio per i tifosi: «Cercheremo di meritarci il nome Savoia. Finora non ce lo siamo ancora meritato. Faremo di tutto per ottenere la fiducia e l'orgoglio dei tifosi». In settimana per il Savoia è arrivata anche la pubblicazione dell'organigramma societario, con il completamento dei ruoli tecnici e la nomina dei componenti l'area stampa. In qualità di responsabile dell'ufficio comunicazione ed addetto stampa c'è Francesca Flavio. Un gradito ritorno il suo: idee, competenza e contagioso entusiasmo. Il consulente per l'area stampa è l'esperto Vincenzo Pinto, decano dei giornalisti torresi. Il tutto supportato dalle abilità grafiche di Mattia Meo e dagli scatti d'autore di Antonio Vista.