ATENE. Il primo ministro greco Alexis Tsipras accusa la Germania di usare trucchi legali per evitare di pagare i danni per l'occupazione nazista della Grecia e promette di sostenere gli sforzi del Parlamento per ottenere i risarcimenti. Le sue affermazioni sono destinate ad accrescere le tensioni con Berlino, mentre il nuovo governo di Atene tenta di convincere i partner dell'eurozona a rinegoziare i termini del prestito di salvataggio. Lo scorso mese la Germania ha respinto nuove richieste della Grecia per il pagamento dei danni di guerra, affermando che la questione sia stata risolta nei colloqui che portarono alla riunificazione nel 1990. Tsipras, però, ha sottolineato che il governo greco ha approvato la riattivazione della commissione parlamentare incaricata dell'argomento.