I gamberi in pastella sono l’ideale per una cenetta veloce e succulenta con gli amici, perfetti come secondo piatto, delizioso antipasto o sfizioso finger food. Prepararli è davvero semplice: vi basterà realizzare una pastella perfetta nella quale immergere i gamberi per poi friggerli in abbondante olio. È una ricetta facile, da preparare in 30 minuti. Per decorazione, spaghetti neri e bianchi, cotti in acqua poi fritti. Servire con una salsa tartara a base di maionese con l’aggiunta di cetrioli tritati, capperi e cipolla (o erba cipollina).

INGREDIENTI 1 kilogrammo di gamberi rosa (circa 38-40) 150 grammi di farina tipo “00” debole 1 bicchiere di acqua frizzante 3 uova intere 1 limone sale marino q. b. olio di semi q. b.

PREPARAZIONE Sgusciate i gamberi lasciando solo le code, privandoli anche del filo nero intestinale che si trova sul dorso, magari aiutandovi con un coltellino. Lavateli bene e asciugateli con cura con un panno di cotone pulito. In una ciotola mettete le uova intere, salate e pepate e aromatizzate con la buccia del limone. Poi, aggiungete la farina pian piano, mescolando bene con un frustino per evitare che si formino grumi. Aggiungete poi l’acqua gasata per avere una pastella densa ma fluida. Nel frattempo riscaldate una padella con abbondante olio di semi. Immergete i gamberi nella pastella e friggeteli nell’olio caldo, ma non bollente, girandoli un paio di volte fino a che non saranno leggermente dorati. Sollevateli dall’olio con una schiumarola e adagiateli su un vassoio coperto con carta assorbente. Completate la frittura anche per gli altri gamberi e poi servite ben caldi su dei scoglietti di pasta fritta accompagnati dalla salsa tartara.