Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Rapina alle Poste, terrore a Torre del Greco

Due malviventi con i volti coperti da caschi e passamontagna, impugnando la pistola hanno fatto irruzione nei locali: il bottino di poche centinaia di euro


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Gennaio 2024 18:56


TORRE DEL GRECO. Attimi di terrore nella città del corallo per un raid malavitoso ai danni dell’ufficio postale di via Monsignor Felice Romano. Nel pomeriggio di venerdì, due malviventi con i volti coperti da caschi e passamontagna, impugnando la pistola hanno fatto irruzione nei locali incuranti degli utenti che erano in attesa visto anche il primo giorno di consegna della carta per l’ottenimento dell’assegno di inclusione.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Centoventi nuovi alberi nel Parco Nazionale del Vesuvio


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Gennaio 2024 11:00


L'Ente Parco Nazionale del Vesuvio, in collaborazione con l’Ente no profit “Rete Clima”, con Intesa Sanpaolo, con PEFC Italia (Programme for Endorsement of Forest Certification) e i carabinieri Forestali del Reparto Carabinieri Biodiversità di Caserta, hanno realizzato un intervento di rinaturalizzazione, con la messa a dimora di 120 alberature in un’area lungo la Strada Matrone, Comune di Trecase.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Picchiò attivista Wwf per le sue denunce, imprenditore ai domiciliari


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Gennaio 2024 09:02


I carabinieri del nucleo investigativo del Gruppo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del tribunale oplontini su richiesta della Procura, nei confronti di Salvatore Langellotto, imprendeitore edile con una condanna per concorso esterno al clan Esposito. Langellotto è accusato del violento pestaggio ai danni di Claudio D'Esposito, presidente del WWF Terre del Tirreno, avvenuta a Sant'Agnello, in provincia di Napoli, il 26 marzo dello scorso anno.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Perquisizioni a Pozzuoli, trovate droga e armi


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Gennaio 2024 09:46


Perquisizioni e controlli a tappeto nel comune di Pozzuoli. I carabinieri della compagnia puteolana, insieme a quelli del reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno hanno presidiato la città, concentrando l'attenzione sulle zone più sensibili. Arrestato per detenzione illecita di arma da fuoco un 29enne di Giugliano in Campania, già noto alle forze dell'ordine. Durante una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica Beretta calibro 7,65, poi risultata provento di furto. L'arma era pronta a sparare, un colpo già in canna e 3 nel caricatore.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Caivano, Mazzi: «Piccolo coro nascerà e sarà presentato entro settembre»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Gennaio 2024 19:51


CAIVANO. Si è svolto oggi a Caivano il sopralluogo per il progetto della costituzione del “Piccolo coro di Caivano”. Insieme a Gianmarco Mazzi, Sottosegretario alla Cultura, hanno partecipato Fra’ Gianpaolo Cavalli, Direttore di Antoniano-Opere Francescane; Fabio Ciciliano, Commissario straordinario di Governo per Caivano e Don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano. Le audizioni del progetto, presentato lo scorso 18 dicembre a Roma, inizieranno in Primavera.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Riciclaggio di parti di auto rubate, sgominata organizzazione


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Gennaio 2024 18:24


Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato di Secondigliano e del Compartimento della Polizia Stradale per la Campania e Basilicata, durante i servizi all’uopo predisposti, hanno effettuato un controllo presso un’area industriale nel comune di Casoria, composta da due capannoni, dove hanno notato un’autovettura parcheggiata all’ingresso del complesso, priva di targhe e parzialmente occultata.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ercolano, sequestrata penna-pistola calibro 22


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Gennaio 2024 17:01


Penna pistola calibro 22 sequestrata dai carabinieri ad Ercolano, in provincia di Napoli. A prima vista sembra una penna in metallo argentato, ma per un occhio esperto è chiaramente una canna capace di sparare proiettili calibro 22. I carabinieri della sezione operativa di Torre del Greco l'hanno trovata in un magazzino riconducibile a Giuseppe Formicola, 45enne di Ercolano già noto alle forze dell'ordine. Durante la perquisizione effettuata dai militari non solo la penna-pistola. Interrati nel giardino 9 panetti da 100 grammi di hashish e 230 grammi di cocaina sottovuoto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Picchia e minaccia di morte la moglie, marito violento in galera


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Gennaio 2024 10:06


La notte dei carabinieri di Qualiano è iniziata intorno all'una, quando al 112 una voce ha raccontato di un uomo sul balcone di un'abitazione. Urlava e tentava di aprire gli infissi, qualcun altro faceva di tutto per impedirglielo. Quando i militari sono arrivati all'indirizzo segnalato, l'uomo era ancora lì. Evidentemente ubriaco, secondo i Carabinieri, minacciava la moglie e i figli all'interno. Ne aveva anche per i militari. Gridava che avrebbe sgozzato la moglie e buttato i pezzi in una valigia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Omicidio Morione, preso l’ultimo della banda


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 24 Gennaio 2024 18:12


Sono ora tutti detenuti i quattro componenti la banda di rapinatori che due giorni prima del Natale 2021 uccise Antonio Morione, titolare della pescheria "Il delfino" di Boscoreale, che si era opposto a una rapina. I carabinieri di Torre Annunziata hanno notificato una misura cautelare in carcere a Francesco Acunzo, l'unico ancora delle persone indagate per quei gravi fatti ancora in libertà.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Picchia il bidello per un parcheggio, denunciato


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 24 Gennaio 2024 09:34


QUALIANO. Accompagna il figlio a scuola, poi litiga con un collaboratore scolastico per il parcheggio e lo picchia, gli lancia via il telefono, infine spinge una donna per le scale. Mattinata di ordinaria follia in una scuola dell'infanzia di Qualiano, in provincia di Napoli. I carabinieri hanno denunciato a piede libero un 23enne che, dopo aver creato danni e panico nella scuola del figlio, in casa in casa è stato trovato in possesso di uno storditore elettrico. Per il collaboratore scolastico di un istituto di Qualiano una mattina come tante altre.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine