Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Rapina con spari in pizzeria per il Rolex, un ferito


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 26 Dicembre 2022 10:56


Rapina violenta ai danni della pizzeria “Fonderia Partenopea" a Volla, nel Napoletano. Sull'episodio indagano i Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco. Secondo quanto ricostruito, poco dopo le 02.00 della scorsa notte, tre persone col volto coperto avrebbero bussato alla vetrina del locale, chiuso al pubblico, con il calcio della pistola. Lì erano presenti il titolare e alcuni amici.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Riciclaggio e ricettazione, uomo denunciato a Castellammare


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 24 Dicembre 2022 16:20


CASTELLAMMARE DI STABIA. Gli agenti del commissariato di Castellammare di Stabia, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della centrale operativa, sono intervenuti in via 2° traversa Pozzillo a Castellammare per la segnalazione di un dipendente di una ditta di localizzazione veicoli che, grazie al sistema Gps, aveva individuato, in  un’area industriale composta da tre capannoni, l’auto che era stata rubata ad un loro cliente nella stessa mattina.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Movida, raffica di controlli a Pompei


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 24 Dicembre 2022 15:37


POMPEI. Ieri gli agenti del commissariato di Pompei, con il supporto del Reparto prevenzione crimine Campania, hanno effettuato servizi straordinari di controllo del territorio in via Plinio e nelle piazze Bartolo Longo, Vittorio Veneto, Esedra, Anfiteatro, Porta Marina Inferiore.
Nel corso dell’attività sono state identificate 71 persone, di cui 23 con precedenti di polizia, controllati 47 veicoli e contestate due violazioni del Codice della Strada per mancata esibizione dei documenti di circolazione.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
«Non mangio da tre giorni»: carabinieri le preparano il pasto


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 23 Dicembre 2022 12:36


Una chiamata di aiuto al 112 da parte di una 63enne di Melito che con la voce spezzata ha chiesto aiuto ai carabinieri che hanno raggiunto la donna e scoperto una realtà ancora più difficile. Sola, vedova da tempo, senza alcuna fonte di reddito. Non poteva permettersi neanche un tozzo di pane né di pagare le bollette. Da tre giorni con un solo yogurt e un figlio lontano. I militari si sono assicurati che dei medici la visitassero immediatamente. E scongiurati problemi fisici gravi hanno fatto la spesa.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tenta di uccidere il fratello dandogli fuoco, arrestato


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 23 Dicembre 2022 12:33


Ieri, in provincia di Udine, a seguito di attività investigativa diretta dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i carabinieri della stazione di Qualiano (Napoli), coadiuvati per l'esecuzione da personale della Compagnia carabinieri di Cividale del Friuli, hanno dato esecuzione all'ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere nei confronti di G.D.A., 56enne di Villaricca (Napoli), gravemente indiziato del reato di tentato omicidio del proprio fratello.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ordigno esplosivo rinvenuto davanti a un negozio


di  

CONDIVIDI:

Gio 22 Dicembre 2022 11:17


Questa mattina i carabinieri della compagnia di Caivano sono intervenuti in piazza Santa Croce a Cardito per il rinvenimento di un ordigno inesploso. La bomba, di circa 3 chili, ripiena di polvere, chiodi e bulloni, sarebbe stata piazzata da ignoti davanti un'attività di noleggio auto. I carabinieri della stazione di Crispano e gli artificieri del nucleo investigativo di Napoli hanno disinnescato l'ordigno. Sono in corso indagini per chiarire la dinamica e la matrice dell'evento.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bimbo nato morto, 8 mesi al medico

La ginecologa rimandò a casa la donna che si era recata in ospedale per dei dolori, risarcimento da 200mila euro ai genitori


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 22 Dicembre 2022 09:03


POMPEI. Otto mesi di reclusione e condanna in solido con la struttura “Clinica Maria Rosaria“ di Pompei al pagamento di una provvisionale a favore di Antonietta Donnarumma e Rosario Longobardi. Questo quanto stabilito ieri mattina dal Giudice Monocratico del Tribunale di Torre Annunziata, dottoressa Ambrosino, nei confronti della dottoressa Emilia Alfano, finita a processo per la morte del feto (art 17 comma 1, L. 194/78) in grembo alla signora Antonietta Donnarumma.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Arzano, funerali con ditta chiusa per camorra: appello al procuratore


di  Giuseppe Bianco

CONDIVIDI:

Mer 21 Dicembre 2022 12:20


ARZANO. Ditta chiusa per mafia dal 2020 continua a fare i funerali, omissioni da parte degli uffici comunali. Appello al Procuratore di Napoli Rosa Volpe. La vicenda, dai contorni allarmanti vede protagonista una società funebre con sede a Casoria e titolo abilitativo esibito rilasciato dal comune di Sirignano nell’avellinese, risultato anche questo scaduto a marzo dello stesso anno ma che la stessa impresa ha utilizzato per operare nei comuni di Arzano, Casoria e Casavatore.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Frana Ischia, ordinanza per riuso e smaltimento fanghi


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 21 Dicembre 2022 11:00


Ad Ischia è stata pubblicata l'ordinanza per meglio disciplinare l'attività di smaltimento dei detriti e dei fanghi causati dalla frana del 26 novembre scorso. Saranno due, e non più uno, i soggetti attuatori impegnati nella realizzazione degli interventi: Amca e Sma Campania, entrambe società pubbliche in house, rispettivamente del Comune di Casamicciola e della Regione Campania.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
I Rapicano scagionano i killer di Carolei

Gaetano Vitale e Giovanni Savarese erano stati condannati come esecutori dell’omicidio


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 21 Dicembre 2022 10:03


CASTELLAMMARE DI STABIA. Omicidio Carolei: nuoviverbali dei fratelli Rapicano (pen-titi) potrebbero scagionare i killer condannati all’ergastolo.È stata accolta la tesi della difesa dei due imputati e ora laCorte d’Appello valuterà le nuove dichiarazioni dei fratelli Pasquale e Catello Rapicano, i due ex affiliati al clan D’Alessandro di Castellammare di Stabia, che hanno confessato di aver partecipato al delitto di Raffaele Carolei, strangolato in casa loro e gettato nel Sarno per far perdere ogni traccia dell’omicidio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine