Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Carabiniere ucciso, lunedì funerali di Stato a Somma Vesuviana


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Luglio 2019 18:49


SOMMA VESUVIANA. I funerali di Mario Rega Cerciello saranno celebrati lunedì 29 luglio alle ore 12 a Somma Vesuviana nella chiesa di Santa Croce in via Santa Maria del Pozzo 114, la stessa dove un mese e mezzo fa il carabiniere si era sposato. «Ha frequentato la nostra chiesa dal battesimo fino al matrimonio - dice Casimiro Sedzimir, parroco della chiesa di Santa Croce - e il giorno delle nozze era emozionatissimo, come del resto anche sua moglie. Era un ragazzo d'oro e ogni volta che tornava da Roma frequentava la nostra parrocchia anche per accompagnare la sorella».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Capri, si masturba davanti ai turisti: fermato srilankese


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Luglio 2019 17:28


CAPRI. Ieri mattina gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Capri hanno denunciato uno srilankese di 23 anni, regolare sul territorio nazionale, per atti osceni in luogo pubblico. I poliziotti sono intervenuti a seguito della segnalazione di una donna che era stata avvicinata da un uomo il quale andava in giro compiendo atti di autoerotismo. Gli agenti, grazie alle descrizioni fornite ed ad una intensa ricerca, sono riusciti a rintracciare il 23enne fra la folla dei turisti e a bloccarlo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Il sindaco di Somma Vesuviana: ragazzo d'oro, degno servitore dello Stato


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Luglio 2019 12:42


SOMMA VESUVIANA. «Questa notte un nostro concittadino, un amico, un bravo ragazzo e un degno servitore dello Stato, il vicebrigadiere dei carabinieri Mario Rega Cerciello, 35 anni è stato ucciso a Roma mentre tentava di fermare due rapinatori che avevano derubato una donna»: lo scrive su Facebook il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno commentando la notizia della morte del carabiniere Mario Rega Cerciello, nato nel Comune vesuviano.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Cinghiate alla moglie davanti al figlio, marito violento arrestato a Giugliano


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Luglio 2019 18:58


GIUGLIANO. Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano hanno arrestato un uomo  per il reato di maltrattamenti in famiglia. I poliziotti hanno soccorso una donna che correva in strada, visibilmente scossa e con evidenti segni di violenza fisica. Gli agenti hanno accertato che l’uomo aveva percosso la moglie con una cinta di cuoio  e aveva  tentato di tagliarle i capelli nel lavandino della cucina, alla presenza del figlio minore.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sequestrato resort a Lettere, indagati due dipendenti comunali


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Luglio 2019 18:33


LETTERE. Questa mattina a Lettere i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Torre Annunziata e i Carabinieri della Stazione di Lettere, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di sequestro preventivo emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura Oplontina avente ad oggetto il complesso turistico ricettivo "Resort Paradise" situato nella frazione Orsano di Lettere per il reato di lottizzazione abusiva.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Massa di Somma, rapina a donna con coltello alla gola: arrestate due persone


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Luglio 2019 13:35


MASSA DI SOMMA. Rapinano una donna puntandole un coltello alla gola ma vengono arrestati dai carabinieri nel giro di poche ore. Il fatto è avvenuto alle 22:30 circa di lunedì 15 luglio a Massa di Somma, in via delle Magnolie. Qui, un brigadiere dei carabinieri libero dal servizio, richiamato dalle urla di una donna alla quale un uomo aveva puntato un coltello alla gola per rapinarla della borsa, si è messo subito all'inseguimento dell'uomo che dopo la rapina è fuggito a bordo di una Toyota Yaris guidata da una ragazza.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Grumo Nevano, finanzieri denunciano un falso dentista


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 25 Luglio 2019 13:31


GRUMO NEVANO. Un falso dentista è stato scoperto dai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli a Grumo Nevano. L'uomo, sprovvisto dei titoli accademici, effettuava visite odontoiatriche all'interno di uno studio privo anche delle necessarie autorizzazioni sanitarie. Ad intervenire sono stati i militari del Gruppo di Frattamaggiore che hanno sorpreso il falso professionista mentre stava eseguendo una prestazione medica su un paziente.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Castellammare, polizia individua e distrugge piantagione di marijuana


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 24 Luglio 2019 17:57


CASTELLAMMARE. Stamattina, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Castellammare di Stabia hanno estirpato e sequestrato oltre 300 piante di canapa indiana sulle pendici del Monte Coppola, nella catena dei monti Lattari. I poliziotti hanno individuato, grazie all’ausilio di un elicottero del VI Reparto volo, due distinte aree di coltivazione collocate tra colture di vigneti ed uliveti. Gli agenti hanno sequestrato oltre 300 piante di canapa indiana a fusto lungo, dell’altezza di 1,80 metri e del peso complessivo di circa 2 quintali.


Castellammare, polizia individua e distrugge piantagione di marijuana

CONDIVIDI:

Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Quarto, raggira due anziani fingendosi figlio di vecchio amico: arrestato dai carabinieri


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 24 Luglio 2019 16:47


QUARTO. Un 39enne del centro storico, Gennaro Salvio, è stato arrestato in flagranza di truffa aggravata dai carabinieri della tenenza di Quarto. Salvio ha avvicinato 2 anziani signori – di 70 e 67 anni - e li ha tirati dentro un discorso portato avanti in maniera tanto convinta da sembrare vero. Li ha convinti di essere il figlio di un loro amico di vecchia data ed ha venduto loro 2 orologi di basso valore al prezzo di 25 e 40 euro, tutto quello che le vittime avevano nel portafogli in quel momento.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Afragola, tenta due estorsioni per conto del clan: in manette


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 24 Luglio 2019 16:30


AFRAGOLA. Tenta due estorsioni per conto del clan Moccia, fermato da carabinieri e Dda. Salvatore De Luca, un 36enne residente nel rone “Salicelle” di Afragola ritenuto vicino a un gruppo criminale collegato al clan “Moccia”, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai carabinieri della stazione di Afragola in esecuzione di un decreto di fermo per tentata estorsione aggravata da metodo e finalità mafiose emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine