Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Castellammare candida le 28 sorgenti termali come patrimonio Unesco. Ma l'area è nel degrado

Terme aperte nella mattinata di domenica, via Brin resa pedonalizzata e tanti progetti sul futuro del Centro Antico. Ma la banchina è occupata da cantieri di rimessaggio barche privi di regole per la sicurezza dei passanti e che inquinano il mare


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 25 Marzo 2019 13:46


CASTELLAMMARE DI STABIA. Antiche terme aperte per una mattinata e via Brin (la strada degli chalet all’acqua della Madonna) pedonalizzata. Ieri mattina a Castellammare di Stabia si è vessuto per poche ore la sensazione di avere un luogo “simbolo” da celebrare: il quartiere delle acque termali. È stato grazie al Med Cooking 2019,  la kermesse giunta alla VI edizione, che si è potuto ragionare sullo straordinario patrimonio di cui è dotata la città. Un patrimonio non sfruttato: quello delle sue sorgenti termali, degli chalet e dei porticcioli turistici.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Torre Annunziata, incidente ai confini con Pompei e Castellammare. Traffico in tilt

L'automobilista, una donna, salva per miracolo: ha rischiato di finire schiacciata dal Tir


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 25 Marzo 2019 13:32


CASTELLAMMARE DI STABIA. Avrebbe potuto rimanere schiacciata dall'autoarticolato il cui autista ha notato, per fortuna in tempo, di avere stretto con il suo mezzo un'auto contro un marciapiede. Ancora qualche metro e per l'automobilsta sarebbe finita male. Pesanti le ripercussioni sul traffico, dal momento che l'incidente si è verificato (intorno alle ore 11,30) su una strada di collegamento tra due incroci sempre molto frequentata.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Parco Archeologico di Pompei, domani tour del sottosegretario agli Interno Carlo Sibilia

Grande Progetto Pompei, riunione del Gruppo di Lavoro per la Legalità e la Sicurezza


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 24 Marzo 2019 12:09


POMPEI. Il sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno, Carlo Sibilia, sarà in visita domani al Parco Archeologico di Pompei, per un sopralluogo al cantiere dei nuovi scavi della Regio V. Il tour negli Scavi della città antica prevede prima un cincontro nella sede del Grande Progetto Pompei, in via Roma, Casina Pacifico,dove  si riunirà il Gruppo di Lavoro per la Legalità e la Sicurezza del Gpp. Sarà presente anche il Prefetto di Napoli, Vincenza Filippi, coordinatrice del GDL e il Direttore Generale del Grande Progetto Pompei Gen. B. CC Mauro Cipolletta.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Usura e gioco d'azzardo, forum a Sant'Antonio Abate

Sociologi e magistrati a confronto. Attesissimo l'intervento del magistrato stabiese Mariaconcetta Criscuolo, giudice per le indagini preliminari al Tribunale di Torre Annunziata e presidente della sezione locale della Associazione Nazionale Magistrati


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 24 Marzo 2019 11:48


SANT'ANTONIO ABATE. Stasera a Sant’Antonio Abate si parla di usura, gioco d’azzardo e sovraindebitamento. Al centro parrocchiale di Santa Maria Rosa Nova (inizio ore 18), si alterneranno quattro relatori: il sociologo Maurizio Fiasco (consulente della consulta nazionale antiusura), la sociologa Alessandra Rosa Rosa, l’avvocato Antonino di Somma e il magistrato stabiese Mariaconcetta Criscuolo, giudice per le indagini preliminari al Tribunale di Torre Annunziata.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sorrento: mare blu ma inquinato da scarichi lattiginosi

Allarme disastro ambientale lanciato dal Wwf Terre del Tirreno della Penisola sorrentina


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 24 Marzo 2019 11:30


SORRENTO. "Mentre a posillipo l'acqua diventa verde... a Sorento si imbianca" è con queste parole pubblicate sul suo profilo Facebook, che Claudio d'Esposito, presidente del Wwf Terre del Tirreno della Penisola sorrentina denuncia lo scarico di colore lattiginoso che sta inquinando in queste ore il mare blu della terra delle sirene.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Controlli in un bar a Poggiomarino, arrestato gestore-pusher


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 23 Marzo 2019 19:19


POGGIOMARINO. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno arrestato A. I., 33enne di Poggiomarino per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti, in seguito ad accurate indagini, hanno eseguito un mirato controllo in un bar di Poggiomarino il cui amministratore, secondo gli investigatori, era dedito allo spaccio di droga.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ospedale di Frattamaggiore, taglio del nastro per la Rianimazione


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 23 Marzo 2019 16:13


FRATTAMAGGIORE. È in programma per il prossimo martedì 26 marzo alle ore 10 l’inaugurazione del reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore. Si tratta di un’apertura storica, attesa da circa 30 anni dalla popolazione del territorio. I primi progetti per la realizzazione di questo reparto, infatti, risalgono ai primi anni ’90.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Maltrattamenti, rapina ed estorsione ai danni della sorella: un arresto nel Vesuviano


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 23 Marzo 2019 15:58


SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Maltratta la sorella, estorcendole anche denaro e rapinandola. Così un 41enne è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di San Giuseppe Vesuviano dopo indagini avviate in seguito alle denunce riguardanti episodi di minacce e violenze sporte il 3 e il 22 febbraio scorsi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Qualiano, arrestato per droga accusa malore


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 23 Marzo 2019 15:49


QUALIANO. A Qualiano i carabinieri hanno arrestato un 58enne sorpreso a cedere cocaina ad un "cliente". L'uomo, Camillo Mascitelli di Villaricca, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Cercola, cocaina e documento falso in casa: arrestati due fratelli


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 23 Marzo 2019 15:42


CERCOLA. Cocaina e un documento contraffatto in casa, in manette due fratelli. I carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco hanno arrestato i fratelli Luigi e Giuseppe Troise, 31 e 37 anni, entrambi residenti a Cercola, quest’ultimo in atto sottoposto a detenzione domiciliare.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine