Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Vico Equense, parte per errore colpo da fucile da caccia: 27enne in prognosi riservata


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 05 Febbraio 2024 09:08


Parte per errore colpo di fucile, 27enne in prognosi riservata. È accaduto ieri sera a Vico Equense, in provincia di Napoli, denunciato cacciatore 64enne. Ieri in tarda serata, un 27enne incensurato di Ponticelli è stato colpito da una scheggia di proiettile nel lato posteriore della coscia sinistra. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il colpo sarebbe partito per errore da un fucile da caccia che un conoscente della vittima (64enne) stava mostrandogli, nel parcheggio di un ristorante di Vico Equense.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ai domiciliari ma non sopporta la madre, «portatemi in carcere»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 04 Febbraio 2024 16:07


Fratello e sorella in manette, lei preferisce andare in carcere perché non va d'accordo con sua madre. È successo ad Ischia e Pozzuoli, dove i carabinieri hanno dovuto far fronte anche a problemi di natura familiare. I carabinieri della compagnia di Ischia erano impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio. Nel porto di Casamicciola Terme, i militari del nucleo radiomobile hanno fermato una 23enne di Pozzuoli. La ragazza, incensurata, viene perquisita e trovata in possesso di 10 panetti di hashish per un peso complessivo di un chilo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Allarme della madre da Acerra, salva vittima di violenza in Francia


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 03 Febbraio 2024 16:14


ACERRA. Giovedì scorso, una donna si è presentata al Commissariato di Acerra per segnalare che sua figlia, residente a Nizza, era in pericolo a causa delle aggressioni e minacce da parte del compagno di origini tunisine. Grazie al tempestivo intervento degli agenti del Commissariato di Acerra che hanno prontamente segnalato l’evento alla Polizia francese, si è riusciti ad individuare l’abitazione della donna e a garantire la sua incolumità.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pozzuoli, scossa di terremoto di magnitudo 2.1


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 03 Febbraio 2024 13:25


Un terremoto di magnitudo 2.1 si è verificato questa mattina nella zona dei Campi Flegrei, in provincia di Napoli. La scossa è stata registrata alle 11.07 dalla Sala operativa dell'Osservatorio Vesuviano, sezione napoletana dell'Ingv. L'epicentro è stato localizzato in via Vecchia delle Vigne, nei pressi della Solfatara nel comune di Pozzuoli, a una profondità di 3 km. La scossa è stata avvertita dalla popolazione nell'area flegrea, in particolare nel comune di Pozzuoli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Morto l’operaio precipitato nel cantiere navale


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 03 Febbraio 2024 09:50


È stata aperta un'inchiesta sulla morte di Esteban Jan Willi Jordi Van Oostenryck, 62enne operaio spagnolo, deceduto ieri all'ospedale del mare di Napoli. L'incidente sul lavoro sarebbe avvenuto nella giornata di lunedì scorso presso il cantiere navale Arcadia, a Torre Annunziata, dove l'operaio stava lavorando al rimessaggio di uno yacht. Per cause ancora da accertare, il 62enne avrebbe perso l'equilibrio, cadendo da un'altezza superiore ai cinque metri.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Faida tra Rinaldi e Mazzarella, individuati i killer di “’o chiatto”

Raid mortale a Marigliano, il pentito canta e il caso è risolto dopo otto anni. Omicidio Esposito, cinque arresti: nuova tegola per “Mauè” e le pazzignane


di  Luigi Sannino

CONDIVIDI:

Ven 02 Febbraio 2024 10:08


NAPOLI. La faida più lunga nella storia della camorra, tra i Mazzarella e i Rinaldi di San Giovanni a Teduccio, per un periodo si trasferì anche in provincia e in particolare a Marigliano per la presenza di esponenti del primo gruppo trasferitisi nella cittadina. Così, otto anni fa un sicario reo confesso uccise Francesco Esposito “’o chiatto”, 34enne di piazza Mercato che frequentava ambienti vicini a Cristiano Piezzo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Caivano, Bernini: passi avanti per Università


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 01 Febbraio 2024 18:45


Prosegue il lavoro per l'insediamento del sistema accademico a Caivano. La ministra dell'Università e della Ricerca Anna Maria Bernini ha tenuto oggi a Napoli, nella sede dell'Università degli studi Suor Orsola Benincasa, una riunione con i rettori delle istituzioni campane, il commissario di governo, Fabio Ciciliano, e Filippo Dispenza, componente della commissione straordinaria di Caivano. A quanto si apprende, l'incontro è servito per aggiornare lo stato dei lavori per l'arrivo di corsi universitari nella cittadina napoletana.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Agenti della Municipale aggrediti per una multa, due arresti


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 01 Febbraio 2024 08:51


Agenti della polizia municipale sono stati aggrediti dopo aver multato un'auto a Qualiano, in provincia di Napoli. L'aggressione è avvenuta in via Aldo Moro, dove alcuni agenti stavano compilando un verbale per mancanza di assicurazione mentre un carroattrezzi sollevava un'auto parcheggiata in strada. Quando si è reso conto di quello che stava accadendo, il proprietario, insieme ad un amico, si è avvicinato e ha minacciato i vigili per riavere l’auto, poi li ha strattonati.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Cinquemila fuochi d'artificio in un magazzino: tre denunciati


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 01 Febbraio 2024 08:47


Un magazzino al cui interno erano stoccati quintali di botti e fuochi d'artificio è stato scoperto dai Carabinieri a Giugliano in Campania (Napoli), in località Vignitella. I militari hanno trovato oltre 5mila pezzi di varia natura, dai fuochi pirotecnici fino a grossi petardi, batterie a ventaglio, colpi di mortaio, fumogeni e materiale di ogni genere per il confezionamento dei botti, oltre a diversi “flame projectors”, dispositivi in grado di generare alte colonne verticali di fuoco, 60 metri di micce, batterie di fuochi acquatici.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rapinano benzinaio, hanno 16 e 18 anni


di  Redazione

CONDIVIDI:

Gio 01 Febbraio 2024 08:45


A 16 e 18 anni, rapinano un benzinaio, ma vengono arrestati dai carabinieri mentre spartiscono il bottino. Sequestrate pistola e moto rubata. I carabinieri della stazione di Boscoreale, nel Napoletano, hanno arrestato per rapina aggravata un 16enne e un 18enne, entrambi incensurati. Pochi minuti prima, un dipendente di una pompa di benzina in via Passanti nazionale aveva subito una rapina. Due giovani in sella ad una moto gli avevano puntato una pistola, sottraendogli parte dell'incasso, circa 300 euro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine