La moka per quasi cinquant’anni ha regnato indisturbata nelle case degli italiani. Se si esclude una piccolissima percentuale di puristi che prediligeva l’uso della “cuccuma” si può affermare che il caffè casalingo e negli uffici era quello realizzato con questo tipo di macchinetta. Tanti gli esperti che erano in grado di realizzare con questa caffettiera un prodotto a regola d’arte grazie alla conoscenza di una infinità di trucchi e segreti. In pochi quelli che non la sapevano utilizzare. Per anni il caffè è stato acquistato già macinato nelle confezioni da un quarto chiamate “mattonella” per via della loro forma che ricorda appunto una mattonella. Poi, circa 20 anni fa, arrivarono sul mercato le prime le macchine casalinghe per caffè mono-porzionato (prima cialda poi capsule) che iniziarono lentamente a intaccare il mercato delle classiche caffettiere. Pochi credevano in un successo commerciale di questa nuova tecnologia. Invece velocità, praticità e facilità sono state le chiavi del successo. L’esplosione nel mercato di questa nuova realtà e la costante e progressiva crescita nella richiesta da parte dei consumatori ha portato circa 5- 10 anni all’apertura di negozi specializzati sul tema. È stata una vera e propria rivoluzione nel mondo del caffè certamente positiva perché ha dato più scelta ai consumatori. In realtà questi punti vendita non hanno un nome preciso, i più li chiamano “negozi del caffè” o, più impropriamente “negozi per capsule (e cialde)” e si sono diffusi a macchia d’olio in tutte le città d’Italia, nei centri commerciali e, ovviamente, anche on line. Sono quindi punti vendita specializzati per caffè per casa ed ufficio. Sterminata è la scelta delle marche di caffè ma, ovviamente, i più apprezzati e richiesti sono quelli napoletani. Oltre al caffè mono porzionato (venduto in scatole contenenti quantità diverse) si può acquistare il classico caffè macinato per moka fino a quello in grani per gli appassionati che amano macinare i chicchi di caffè personalmente. Il loro prodotto di punta, chiaramente, è la macchina per caffè mono- porzionato per cialda o capsule. Se ne possono trovare di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Chiamarle, però, “macchinette per caffè” è riduttivo perché, non tutti sanno che possono essere utilizzate anche per realizzare altri tipi di bevande calde applicando lo stesso principio di estrazione. Oltre alle classiche miscele di caffè sugli scaffali si possono trovare capsule contenenti le varianti del classico caffè (ginseng, orzo, cortado, corretto, ecc), i caffè gourmet (con nocciola, con pistacchio, con cioccolato), cappuccini vari (dal classico a quello alla soia), tisane, infusi, the e bevande al cioccolato. Esiste anche una selezione molto interessante di zucchero. Oltre a quelli classici (bianco, di canna, dietetico e fruttosio) si possono trovare anche quelli “aromatizzati” alla vaniglia, anice, cacao ecc. Ma non finisce qua. Accanto ai prodotti principali se ne possono trovare altri per appassionati tutti ovviamente a base di caffè: preparati per realizzare creme, cioccolatini, liquori, caramelle, set di tazze, caffettiere di tutti i tipi e di tutte le dimensioni, macinini. Accessori per macchine mono porzionato: prodotti per decalcificare l’acqua utilizzata, per pulire le macchine, kit di bicchieri, cucchiaini. Addirittura bicchierini in wafer e biscotti a forma cucchiaini così oltre a bere il caffè si può anche mangiare tazzina e cucchiaino! Non sappiamo come sarà il futuro in questo settore. Quello che si può vedere è chi sono aperte delle vere e proprie catene di questi negozi, capaci di fidelizzare i loro clienti dando in comodato d’uso gratuito le macchine in cambio di una fornitura costante di caffè. In conclusione che sia fatto con le capsule, con le cialde o con la moka l’importante è che sia un caffè di alta qualità magari arricchito da un tocco personale! Buon caffè a tutti.