Un cocktail semplice e una combinazione straordinaria tra whisky e amaretto: il Godfatheinglese del celebre film “Il Padrino” con Marlon Brando, Al Pa-cino e tanti altri famosissimi attori. Non a caso, anche se non si hanno testimonianze certe, molti hanno affermato che questo drink fosse il preferito di Marlon Brando e forse per questo di-ventato poi famoso in tutto il mondo. Tralasciando le origini del cocktail, la sua composizione è un perfetto mix italo-americano con solo due essenziali ingredienti, il whisky e l’amaretto. Quest’ultimo, è un liquore italiano rica-vato da mandorle ed erbe ed è tra i più conosciuti al mondo. Ci sono diversi brand e regioni italiane che lo producono ma oggi ci soffermeremo su quello prodotto in Sicilia. La mandorla d’Avola è tra le più pregiate presenti nei mercati internazionali. Eccellente per le qualità organolettiche e le proprietà nutrizionali legate alla zona e alle tecniche di coltivazione, è ricca di antiossidanti e fibre, ma anche di magnesio, potassio, fosforo e vitamina E. Ne esistono tre varietà, Pizzuta, Fascionello e Romana tutte originarie del territorio di Avola in provincia di Siracusa. Sono le protagoniste indiscusse della pasticceria siciliana, usate nella preparazione di paste, biscotti e dolci. E come potrebbero mancare anche produzioni di liquori con questa fantastica mandorla? Infatti non mancano. I liquori con la mandorla d’Avola si possono ovviamente comprare in negozi specializzati oppure online o, per i più audaci, è possibile farli in casa, facendo molta attenzione ai prodotti da usare. Con il magnifico profumo delle mandorle e dal sapore dolce è il liquore perfetto da utilizzare nella ricetta del cocktail Godfather, ottimo da bere dopo cena e dopo aver assoparato un fantastico dolce siciliano. La sua ricetta prevede: 35cl scotch whisky, 35cl liquore alle mandorle. Versare gli ingredienti in un bicchiere basso detto “Rox” aggiungere il ghiaccio e mescolare per bene. E ricordatevi di bere con moderazione...