La fine della pandemia e il ritorno alla normalità sono ancora lontani. Ci sentiamo annoiati e frustrati, abbiamo molto più tempo libero, ma siamo anche sottoposti a situazioni di stress e tensioni. Tra la famiglia, il lavoro e gli impegni è difficile mantenere uno stile di vita salutare quando ci sentiamo in trappola. Recenti studi, infatti, dichiarano che, nell’ultimo anno, il com-portamento e le abitudini dei bevitori sono cambiati. Non solo siamo tutti più inclini a bere, ma beviamo male. Alcuni trovano nell’alcol un aiuto per affrontare la dilatazione del tempo, per alleviare le preoccupazioni o l’incertezza o semplicemente per contrastare la noia. Bisognerebbe riuscire a definire dei limiti, dei limiti che solitamente osserviamo quando siamo in pubblico, per evitare di finire in “situazioni spiacevoli”, ma che in privato tendiamo a non rispettare. Uno dei limiti che dobbiamo imporci è quello di bere poco e di qualità. Negli articoli precedenti, più volte si è parlato di come è possibile riconoscere prodotti di qualità e come realizzare in casa distillati aromatizzati, bevande fermentate e liquori, per non acquistare quelli confezionati che contengono molte sostanze artificiali (coloranti e conservanti), dannose al nostro organismo. Oltretutto, preparare nuovi cocktail è un’attività piacevole: sperimentare non solo vi terrà occupati più a lungo ma, seguendo i vostri gusti, vi darà anche la possibilità di godervi drink fatti da voi per voi. In questo modo troverete più interessante e soddisfacente gustare la bevanda invece di pensare solo allo scopo finale cioè raggiungere uno stato di ebrezza. Uno dei classic cocktail assolutamente da provare a fare da soli è il Passion fruit Martini. La ricetta prevede l’uso di 60ml di vodka, 30ml liquore al frutto della passione (passoa), 10ml succo di lime, 10ml sciroppo di zucchero e prosecco. Versare in uno shaker la vodka, il passoa, il succo di lime e lo sci-roppo di zucchero. Aggiungere una manciata di ghiaccio e shakerare bene, filtrare in 2 bicchieri da Martini e completare con l’aggiunta del prosecco, decorare con mezzo frutto della passione. Servire subito. E ricordate che per ogni drink è consigliabile bere un bicchiere d’acqua.