Nuova esperienza per lo chef Mauro Buonanno che, insieme al socio Salvatore Egidio, dallo scorso primo giugno ha aperto in via Giusso a Bagnoli l’“Oltre Restaurant”. Un locale che puntando sulla popolosa zona occidentale di Napoli parte dei Campi Flegrei, così come spiegato dallo stesso toque blanche Mauro, propone come slogan una cucina “tradizionalmente contemporanea”. Così, con una carta che vuole essere “attuale ma non moderna” i piatti raccontati dallo chef e immaginati per i clienti di “Oltre”, vanno dal calamaro finto arrosto con ricci di mare, denominato “Notte di mezza estate” alla reinterpretazione del risotto alla pescatora intitolata “All'Onda”. Parlando di secondi, spiega ancora Buonanno è pure possibile trovare il polpo alle tre cotture con yogurt e Campari chiamato “Iris” fino a giungere ai dessert fatti in casa tra cui il “Discordia”, una rivisitazione del famoso “fior di fragola”, con fragola, rosmarino, cioccolato bianco, vaniglia e biscuit pistacchio. Una bella descrizione quella fornita dallo chef patron Buonanno che grazie al sodalizio con Egidio intende mettere a punto le sue precedenti esperienze in cucina acquisite nei ristoranti “La Quintessence” di Lione e “Avenue 31” di Montecarlo e poi passando per la Spagna e tornando in Italia, quelle consolidate dapprima a Siena nel ristorante “ Particolare” e poi a Napoli nel locale “Sartù” del Vomero. Nominato Chef di Cucina Michelin 2019/2020 e da poco approdato nel quartiere che pullulante di giovani ospita “Città della Scienza”, il “Museo del Mare” e diversi e antichi stabilimenti balneari, Buonanno, è pronto ad accogliere i nuovi clienti. Gli stessi che, pensando alle sue esperienze e alla narrazione del menu fornita, potranno trovare al lavoro uno chef dall'ispirazione francese che come lettura chiave dei suoi piatti pensa soprattutto al presente.