Non si arrende mai Pasquale Casillo (nella foto con il suo staff). Tant’è che appena gli è stato possibile ripartire, sia pure soltanto all’aperto, non ha esitato a trasformare il marciapiede di via Nazionale, all’esterno della sua nota trattoria e pizzeria “Ieri oggi, domani”, in un meraviglioso luogo di sapori e tradizione. Forte delle migliori specialità legate alla più antica tradizione napoletana, alle straordinarie pizze e ai tanti piatti che strizzano l’occhio anche al Cilento e a Procida (prossima Capitale della Cultura 2022) patron Casillo ha subito messo a punto con dovizia ed eleganza un servizio degno dei più grandi luoghi turistici. Offrendo all’amante della buona tavola, all’appassionato e all’esperto più incallito, una carta davvero stimolante e variegata “Ieri, oggi, domani”, insiste, nonostante le gravi difficoltà del presente, a portare in alto il gusto di una lunga serie di piatti perfettamente in equilibrio tra l’innovazione e le tradizioni del territorio. Con tante prelibatezze che recano l’inconfondibile firma dello chef Antonio Castellano, le pizze del maestro pizzaiolo Gianni Ostetrico e la supervisione dall’inarrestabile Pasquale, coadiuvato dal figlio Giovanni, è possibile fare la conoscenza con una cucina semplice, gustosa e naturale. La stessa, che partendo dai prodotti delle varie stagioni attentamente selezionati, riesce con sobrietà e raffinatezza ad assumere toni squisitamente innovativi. Accontentando anche gli amanti del mare con degli arrivi di pesce fresco giornaliero, “Ieri oggi, domani”, riparte così con le migliori intenzioni sperando che quanto accaduto in merito alla pandemia diventi presto soltanto un brutto ricordo. Mettendo a disposizione una buona carta dei vini, degli eccellenti dolci fatti in casa, qualche buon distillato finale e la simpatia del personale di sala, tra cui la cordialissima Emanuela Coppola, alla bontà e alla qualità, nel ritrovo situato a pochi passi da piazza Garibaldi, si associa sempre l’inconfondibile sapore del buono e della genuinità.