Ma avete notato quanta escalation di violenza c’è in giro, specie tra i giovani? Ho cercato invano di darmi una risposta o farmene una ragione ma... invano; “forse” dicevo tra me e me, “la colpa non è loro, bensì dell’educazione ricevuta, o peggio: non ricevuta”; ed ecco che a dissipare i miei dubbi, mi è venuto in soccorso un post pubblicato su facebook dall’amico Pasquale Festa, che vi riporto con piacere; “Siamo stanchi”.Siamo stanchi della vostra prepotenza, delle vostre facce allampadate, delle vostre urla sguaiate, delle suonate di clacson alle 3 di notte sui vostri motorini rubati. Siamo stanchi della vostra cafonamma, dei vostri vestiti da 1000 euro, per poi sembrare i clown della buonanima di Moira Orfei. Siamo stanchi delle vostra ignoranza, delle vostre figure di merda non appena aprite bocca e a cui siamo costretti a vederci accomunati. Ci danno la nausea i vostri capelli unti tirati dietro, i vostri orecchini a lampadario e il vostro pressoché nullo senso del contesto e del buongusto. Ci viene il vomito quando vediamo 10 di voi senza casco su un motorino senza targa e i bambini in mezzo. Non ne possiamo più del dover pagare ogni volta che parcheggiamo perché voi dovete "campare", ma non vi siete mai preoccupati del "come". Ci viene l'orticaria quando sentiamo i vostri mugugni tribali racchiusi tutti in 3/4 parole chiave (pescmman, lot, kitammuort, bucchin). Siamo stanchi della vostra prepotenza alla guida, della vostra inesistente attenzione all'ambiente, del fatto che ancora gettate l'immondizia per strada. Siamo stanchi di dover "tirare a campare" appresso a voi, perché non sapete cosa siano l'efficienza e il senso del dovere. Siamo stanchi di dover vivere su un tesoro inestimabile e di doverci accontentare delle briciole perché voi siete la schiuma dell'umanità. E non chiamatevi napoletani, perché il vostro nome è, e sarà per sempre uno: Zuozi. Siamo stanchi, di questi rifiuti umani che di partenopeo non hanno niente nonostante siano nati a Napoli. Non ce la facciamo più a sopportare questo marciume che scorre per le strade della nostra città dando voce ai tanti bastardi razzisti che si trovano in tutta l'Italia, non solo al Nord. C'é una strategica mancanza di controllo sul territorio, colpa dei governi che si sono succeduti negli ultimi 50 anni. Maledetti bastardi non hanno mai fatto niente per la mia terra. Che il Buon Dio li fulmini!”. Grazie Pasquale per questo tuo stupendo post; c’e’ speranza? E chi ‘o ssape… Non dico “spero che tutto ciò finisca ma.. almeno un po' di tregua…una sorta di armistizio…d’altronde oggi è l’8 settembre. Alla prossima.