“Con mio marito vicino non ho paura!”. Avete mai pronunciato questa frase o l’avete pensata riferendovi al vostro partner? Io sì ed è meraviglioso. Pino mi dà prova del suo valore nella vita di tutti i giorni. Nei pericoli ha la capacità di mantenere la calma e di agire con acuta lucidità. Anche ieri quando fuori casa si è sviluppato nella boscaglia di notte improvvisamente un incendio, senza batter ciglio ha saputo agire senza alcuna esitazione. Vivere vicino ad un uomo così non è cosa da poco (attenzione non dico che è un angelo, i difetti li ha pure lui). Pino sa sempre dove mettere le mani, dove la testa, dove il cuore, dove la bocca. Mi viene in mente mio padre Rudolf: anche lui mi ha sempre dato prova del suo coraggio di fronte a casi estremi. In passato ho frequentato uomini spaventati pure dall’abbaio del mio cagnolino Littelino. Alcune mie amiche si lamentano del proprio uomo parlando di codardia. Tale parola deriva dalla parola latina “cauda”, che sta per coda riferendosi a quella di alcuni animali che hanno la coda abbassata quando temono di essere aggrediti. Ecco posso dire con grande orgoglio che mio marito non fugge con la coda tra le gambe davanti ai pericoli, al contrario è il mio supereroe. Care lettrici vi auguro di stare al fianco di un uomo capace di proteggervi sempre dentro e fuori casa, sopra e sotto le lenzuola, sotto una volta stellata e sotto tuoni e lampi, nella pace e nella tempesta. Buon amore a tutti!

maggiepogg@virgilio.it