Avere una nonna al proprio fianco, almeno nel non facile periodo dell’adolescenza aiuta sicuramente a crescere meglio una dolce donzella. La fortuna di avercela! Personalmente ho conosciuto solo una nonna, quella paterna, che però mi ha lasciata troppo presto e così non ho potuto - che peccato - usufruire di quei consigli preziosi che solo una nonna sa e può dare. Dico tutto ciò non certo per fare la nostalgica, visto che non lo sono mai stata, ma perchè curiosamente mi è capitato tra le mani un libro divertente, ma anche molto profondo, dal titolo “Una nonna è per sempre-Frasi, consigli, ricette d’amore” (Imprimatur editore), scritto da Gemma Astolfi. L’autrice nel suo lavoro fa una precisa annotazione sostenendo che Marti, la sua migliore amica, ha trascorso la sua giovinezza tra vivacità vulcanica di carattere, ma anche “confusione e sconclusionatezza patologiche” in quanto le è mancato proprio il sostegno di una nonna. “Ci siamo sempre chieste - scrive nella Introduzione la Astolfi - come mai tutto andasse clinicamente a rotoli nella sua sfera privata, pur essendo lei una donna decisa e brillante, ma non abbiamo mai trovato una risposta soddisfacente...fino a quando, una sera d’autunno... lei disse: “Sai, non ho mai avuto una nonna al mio fianco da piccola”». La scrittrice che, al contrario, ha potuto avere questa presenza così importante vicino sottolinea nel suo testo come la nonna sia stata per lei una sorta di meraviglioso “corredo morale e comportamentale”: una donna fortissima, fiera della sua anzianità, saggia, che l’ha istruita perfettamente sul come affrontare le difficolta quotidiane. Severità e dolcezza le sue carte vincenti; robustezza morale e adorabile premura le sue forti e delicate armi. In “Una nonna per sempre” la lettrice potrà ritrovare la nonna che non ha mai avuto e chissà magari “crescere” in tanti piccolissimi particolari e sentirsi più fiera di sè stessa! Il lavoro si divide in tre sezioni: la prima dedicata ai rimedi della nonna sul gestire in modo perfetto la casa, la salute e la bellezza; mentre le ultime parti sono interamente dedicate ad interessanti rimedi sia sentimentali-esistenziali, che sociali. Tra i pensieri della nonna rinvenuti in un antico diario Gemma Astolfi trova parole di pace assoluta da diffondere a chi è attorno, serenità nell’affrontare gli ostacoli della vita, desiderio di rendere casa un posto caldo e accogliente, perseveranza nel non arrendersi alle prime disfatte, pazienza nel sopportare i sacrifici. Ed ancora fanno capolino: l’importanza del risparmio e la lotta allo spreco. Dalle nonne c’è davvero tanto da imparare e ora che sto per diventare madre spero che anche mia figlia possa avere la fortuna di ricevere dalla sua nonnina, se il buon Dio lo vorrà, doni di sapienza, che in tutta sincerità, io per prima, devo ancora conquistare! Buon amore a tutti!