Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Nel 2016 donne più penalizzate


di  

CONDIVIDI:

Dom 10 Gennaio 2016 01:55


Novità penalizzanti nel corso del 2016 sull'età di accesso alla pensione e sull'importo dell'assegno calcolato con il metodo contributivo. L’appena entrata in vigore Legge di Stabilità limita infatti gli interventi sul settore soltanto ad aspetti marginali per quanto riguarda l'età di uscita e, come se non bastasse, da quest’anno è scattato, inoltre, sia il gradino previsto dalla legge Fornero per la pensione di vecchiaia delle donne, sia l'aumento di 4 mesi per tutti legato alla speranza di vita, sia la revisione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo.

Quando l’Amore è la vostra metà perfetta


di  

CONDIVIDI:

Sab 09 Gennaio 2016 00:36


C’è chi crede che esista l’Amore “vero” e chi crede, invece, che esista l’Amore senza “etichetta”. C’è chi crede all’anima gemella e chi non ci crede affatto. Opinioni… ma poi tutti vorrebbero incontrare la metà perfetta della mela! Secondo la mia amica Francesca ci sono molti segnali che fanno capire di aver trovato l’anima gemella. «Chi non l’incontra – sottolinea – è perché si è fermato, pigro, alla prima stazione senza aver voluto proseguie il suo viaggio».

Braciolette al ragù “alla napoletana”


di  

CONDIVIDI:

Gio 07 Gennaio 2016 23:06


Le braciolette alla napoletana sono degli involtini di carne bovina ripiene di uva passa, pinoli, aglio, prezzemolo e pecorino. Le braciole vengono cotte lentamente nel sugo di pomodoro con il quale poi si condisce la pasta. A Napoli ,per tradizione, la domenica non può mancare o il classico ragù napoletano ,che prevede l’utilizzo di vari tipi di carne, o il sugo con le braciole. Oltre alla ricetta vi lascio anche una poesia di Eduardo De Filippo che a me fa morir dal ridere, questo è giusto per farvi capire come noi napoletani siamo legati alle ricette tradizionali

Proviamo con la danza della pioggia


di  

CONDIVIDI:

Gio 07 Gennaio 2016 12:21


Tale Giorgio Mainerio, nativo di Parma nel 1535, diciamo, è un personaggio alquanto strano: sacerdote, indovino e adepto della magia, lle pruretta ‘a capa di musicare i versi di una sorta di danza della pioggia, nun l’avesse maje fatto! L’inquisizione avviò un’indagine senza comunque trovare prove tali da processarlo ma, nel 1624.

È tornata a crescere la mortalità stradale


di  

CONDIVIDI:

Gio 07 Gennaio 2016 00:22


Prosegue nel primo semestre 2015 il trend positivo di riduzione del numero degli incidenti (-2,9%) e dei feriti (-3,8%) sulle strade italiane, ma torna a crescere - seppure in modo contenuto - la mortalità (+1%), con conseguente allontanamento dall’obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime della strada entro il 2020.

De Magistris “ignora” i fenomeni meteo


di  

CONDIVIDI:

Gio 07 Gennaio 2016 00:15


Un nuovo anno sta iniziando, ma le polemiche e le problematiche relative alle condizioni meteo o, più ampiamente, climatiche non accennano a passare. Anzi, l’anno nuovo ci ha riservato ulteriori e più fantasiose trovate. Come è noto per molto tempo non ha piovuto e c’è stato poco vento a bassa quota, per cui si è creata in molte città una cappa di smog che ha reso l’aria inquinata. I soliti provvedimenti inutili sono stati adottati, limitando radicalmente l’utilizzo delle auto e intimando di abbassare la temperatura dei riscaldamenti: tutti a casa e per di più al freddo.

De Magistris “ignora” i fenomeni meteo


di  

CONDIVIDI:

Gio 07 Gennaio 2016 00:15


Un nuovo anno sta iniziando, ma le polemiche e le problematiche relative alle condizioni meteo o, più ampiamente, climatiche non accennano a passare. Anzi, l’anno nuovo ci ha riservato ulteriori e più fantasiose trovate. Come è noto per molto tempo non ha piovuto e c’è stato poco vento a bassa quota, per cui si è creata in molte città una cappa di smog che ha reso l’aria inquinata. I soliti provvedimenti inutili sono stati adottati, limitando radicalmente l’utilizzo delle auto e intimando di abbassare la temperatura dei riscaldamenti: tutti a casa e per di più al freddo.

Iva, il nuovo regime dei minimi


di  

CONDIVIDI:

Lun 04 Gennaio 2016 12:41


Con la manovra del 2015 , sono previste importanti novità per coloro che intendono aprire la partita Iva, dal 1° gennaio 2016 cambiano le regole per i regimi con partita Iva agevolata. Cessa definitivamente il regime dei minimi e si passerà al regime forfettario. L’unica partita Iva a regime agevolato sarà quella con il regime forfetario, il regime dei minimi potrà essere comunque mantenuto fino alla naturale scadenza (quinquennio o compimento del 35° anno di età del contribuente).

Ce vedimme l’anno ca vene


di  

CONDIVIDI:

Sab 02 Gennaio 2016 13:24


Con l’odierno fattariello, si conclude la nostra collaborazione con il glorioso Roma! No no, c’avite capito? Si conclude per il 2015 ma… riprenderà con l’uscita del sei gennaio 2016. Di cosa vogliamo parlarvi cari lettori? In genere a fine anno, si traccia un bilancio, giusto per rendersi conto se l’anno che sta per finire, è stato o meno benefico con noi. Lo fanno le grandi multinazionali, le medie imprese, i negozianti al dettaglio, le banche, i centri commerciali e… se permettete lo facciamo anche noi. Dunque..

Le arance protagoniste dell’inverno


di  

CONDIVIDI:

Mer 30 Dicembre 2015 01:33


Il Citrus Aurantium, ossia l’arancio, è l’albero il cui frutto è chiamato arancia. Può essere alto fino a 10 metri ed è caratterizzato da foglie allungate e piuttosto corpose e da splendidi fiori bianchi. Il nome proviene dalla mitologia greca, in cui si parla dell’arancio e si narra di come questi alberi crescessero nel giardino delle Esperidi, tre bellissime fanciulle, figlie di Atlante e della Notte. In Campania, le aree di maggior diffusione di questo agrume sono la Costiera, le isole del Golfo. Ci sono delle piccole aziende dislocate, anche, nella zona dei Campi Flegrei.

Pagine