Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Napoli, Renzi promette 10 miliardi alla Campania e "schiaffeggia" de Magistris

Prima la visita agli Scavi di Pompei, poi la firma del patto in Prefettura. Il sindaco di Napoli: "Ho saputo della sua presenza vedendo la Prefettura circondata da polizia e carabinieri...". Il premier: finito il tempo dello spreco dei fondi Ue, la regione smuoverà il Pil dell'Italia. De Luca: è la risposta alla violenza della camorra. Contestazioni in piazza del Plebiscito


di  

CONDIVIDI:

Dom 24 Aprile 2016 13:46


NAPOLI. A Napoli il presidente del Consiglio Matteo Renzi firma il 'Patto per la Campania' con il governatore campano Vincenzo De Luca. Nei patti per il Sud "c'è un senso di grande riscatto, di un paese orgoglioso delle bellezze che ha e che smette di sprecare opportunità". "E' quello che abbiamo cercato di fare con Expo, con la Salerno-Reggio Calabria, in tutti i posti di questo meraviglioso paese. La Campania, per sua forza, le sue qualità e anche le sue difficoltà - ha aggiunto Renzi - è il simbolo, l'emblema del paese che riparte"



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Minoranza Dem contro il governo, non firma per il referendum

Il premier: la scelta referendaria era stata presa tutti insieme ed era nata dal desiderio di coinvolgere i cittadini. Se qualcuno ha cambiato idea mi dispiace ma non conta, andremo comunque a chiedere il parere dei cittadini


di  

CONDIVIDI:

Mer 20 Aprile 2016 20:32


"Su alcune questioni ci possono essere opinioni diverse, ma bisogna prendere atto che nel Pd c'è una parte che fa opposizione su tutto, dobbiamo prenderne atto". Da Città del Messico Matteo Renzi risponde, in tempo reale, alla scelta di non firmare per il referendum costituzionale fatta dalla sinistra dem. "La scelta referendaria era stata presa tutti insieme ed era nata dal desiderio di coinvolgere i cittadini. Se qualcuno ha cambiata idea mi dispiace ma non conta, andremo comunque a chiedere il parere dei cittadini", ha aggiunto il premier.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Napoli, gli espulsi M5S ricorrono in tribunale

In 23 si rivolgono al giudice per il caso "comunarie"


di  

CONDIVIDI:

Lun 18 Aprile 2016 19:22


NAPOLI. Nuovo ricorso contro Beppe Grillo e il M5S da ex attivisti espulsi dal Movimento. Dopo la vicenda di Roma, che ha visto il tribunale capitolino dare ragione ai tre espulsi chiedendone il reintegro, a Napoli in 23 si sono rivolti al giudice per le espulsioni arrivate a pochi giorni dalla "comunarie" napoletane che hanno visto trionfare Matteo Brambilla. La notifica a Beppe Grillo è arrivata venerdì scorso. "Sulla scia di Roma - dice all'Adnkronos Gennaro Luca Capriello, uno dei ricorrenti - ci siamo rivolti al giudice per porre nell'illegittimità l'espulsione".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
La Boschi a Napoli per la Valente, contestazione al Porto

Tensione con le forze dell'ordine alla Stazione Marittima


di  

CONDIVIDI:

Ven 15 Aprile 2016 23:58


NAPOLI. Momenti di tensione all'entrata della Stazione Marittima di Napoli, dove a breve c'è stata l'apertura della campagna elettorale di Valeria Valente, candidata sindaco di Napoli del Partito democratico, alla quale è intervenuta il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Alcune decine di contestatori hanno cercato di varcare i cancelli della Stazione marittima, cancelli chiusi dal personale e dalle forze dell'ordine. Breve colluttazione quando i poliziotti hanno fatto indietreggiare i manifestanti.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bagnoli, Nastasi conferma: colmata rimossa e nessuna “deportazione”

De Magistris replica a Renzi: Bagnoli schifezza? Si riferisce al Pd


di  

CONDIVIDI:

Gio 14 Aprile 2016 15:13


La colmata di Bagnoli sarà rimossa completamente e nessuno degli abitanti tuttora residenti nel piccolo borgo sarà deportato. Sono le due rassicurazioni date oggi ufficialmente alla stampa dal Commissario Salvo Nastasi e dall'ad di Invitalia, Domenico Arcuri, al termine della prima conferenza dei servizi tenutasi nella prefettura partenopea.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Grillo alla camera ardente di Casaleggio. Chi guiderà il M5s?

Tre gli accreditati: Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Roberto Fico. Ma potrebbe spuntare un outsider


di  

CONDIVIDI:

Mer 13 Aprile 2016 15:41


Beppe Grillo all'Auxologico di Milano per la camera ardente di Gianroberto Casaleggio. Il cofondatore del Movimento 5 Stelle è arrivato a piedi, preceduto dai cinque parlamentari del direttorio del Movimento, Carlo Sibilia, Carla Ruocco, Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio e Roberto Fico. Tutti e cinque i parlamentari avanzavano in silenzio, tenendosi sotto braccio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Riforma costituzionale, via libera definitivo dalla Camera. Addio al bicameralismo perfetto

Per Renzi è «un passaggio storico». Ecco come cambierà la Carta


di  

CONDIVIDI:

Mar 12 Aprile 2016 21:57


ROMA. Ultimo e definitivo sì del Parlamento al ddl costituzionale sul superamento del bicameralismo e la revisione del Titolo V. La Camera ha approvato il testo con 361 sì e soli 7 voti contrari, in un'aula nella quale non erano presenti i gruppi di opposizione, che non hanno partecipato al voto per protestare contro i contenuti della riforma e il metodo e le scelte politiche adottate dalla maggioranza e dal governo per farla approvare.

 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
De Luca: stanziati 20 milioni per chi non percepisce reddito

Il governatore campano: dalla Regione 7 milioni di incentivi alle aziende


di  

CONDIVIDI:

Mar 12 Aprile 2016 19:52


NAPOLI. Per il lavoro, "la Regione Campania ha stanziato 20 milioni come contributo per chi non percepisce reddito, 7 milioni di euro come contributi per le aziende che reimpiegano i disoccupati e 800 euro al mese per i lavoratori. In questo modo vogliamo dare una mano a chi non ha più una prospettiva di futuro". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ai microfoni di radio Kiss Kiss Napoli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Lettieri: se vinco, il mio stipendio alle famiglie bisognose

Il candidato sindaco del centrodestra: formeremo un corpo speciale di polizia urbana per la lotta alla criminalità


di  

CONDIVIDI:

Mar 12 Aprile 2016 17:53


NAPOLI.  "Se verrò eletto sindaco di Napoli verserò il mio stipendio interamente in un fondo per le famiglie bisognose. La mia prima delibera di giunta punterà al ripristino della legalità e della sicurezza. Formeremo un corpo speciale di polizia urbana, 300 uomini guidati da una persona esperta nella lotta alla criminalità. Abbiamo raccolto ai nostri gazebo, che sono stati presenti nei 30 quartieri di Napoli per un mese intero, le proposte e le priorità dei cittadini zona per zona. Uno sforzo di democrazia partecipativa dal basso senza precedenti.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: «Il referendum costituzionale? Conta vincere»

Il premier in aula: «Mi gioco tutto»


di  

CONDIVIDI:

Lun 11 Aprile 2016 19:50


ROMA. "Quello che conta è vincere, mi gioco tutto". Prima del suo intervento in aula il premier Matteo Renzi risponde così a chi gli chiedeva quali percentuali si aspettasse al referendum costituzionale. Poi parlando a Montecitorio rivendica il lavoro fatto: "Oggi la classe politica dà una lezione a tanti, finalmente la politica mostra la parte migliore di se stessa", dando "una grandissima lezione di dignità al resto della classe dirigente di questo Paese".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine