Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Sindaco Milano, domani primarie M5S

Otto i candidati, al voto anche Casaleggio


di  

CONDIVIDI:

Sab 07 Novembre 2015 12:12


MILANO. Otto candidati, 7 uomini e una sola donna. Età media 51 anni: l'aspirante sindaco più giovane ne ha 34, il più anziano 70. Si vota alle 11 alle 18: sette ore per scegliere il candidato grillino a Palazzo Marino. Questi i numeri del M5S Milano, che domani dà appuntamento all'Auditorium di via Valvassori Peroni per scegliere il nome da spendere per il Comune meneghino.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, Grillo avverte: «Se vinciamo a Roma effetti collaterali pesantissimi»

Il leader M5S: «Azzereremo tutte le amministrazioni. Ci sarà gente che perderà il lavoro»


di  

CONDIVIDI:

Gio 05 Novembre 2015 22:13


ROMA. «A Roma ci baseremo sul programma, un programma straordinario. Non dobbiamo prendere in giro i romani: nell'immediato futuro, se governeremo, ci saranno effetti collaterali pesanti, azzereremo tutte le amministrazioni». Lo dice Beppe Grillo lasciando l'hotel Forum di Roma, dove si è fermato per un breve soggiorno incontrando alcuni dei suoi. Se il Movimento 5 stelle dovesse vincere le elezioni nella capitale «avremo - e i romani devono saperlo - scioperi, gente che verrà in Comune a chiedere perché, persone che perderanno il lavoro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Legge Stabilità, positivo incontro Governo-Regioni

Chiamparino: valutazione buona. Renzi: noi siamo seri


di  

CONDIVIDI:

Mer 04 Novembre 2015 19:59


ROMA. "La mia è una valutazione positiva, intanto per la tempestività ed autorevolezza dell'incontro, secondo perché si è definita un'intesa di percorso e anche di merito per alcuni aspetti". Lo ha affermato il presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino, nel corso di una conferenza stampa al termine delll'incontro con il premier Matteo Renzi sulla legge di stabilità.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Del Basso De Caro: spero in primarie a Napoli il 7 febbraio

Il sottosegretario ai Trasporti: «Bassolino? Immagino che se ci saranno le primarie probabilmente chiederà di partecipare, bisogna vedere chi saranno gli altri candidati, perché per fare le primarie ovviamente serve un confronto tra due o più candidati»


di  

CONDIVIDI:

Mer 04 Novembre 2015 15:36


NAPOLI.  "Mi sembra chiaro che, se è vero che le elezioni si terranno tra fine maggio e inizio giugno, il 7 febbraio sarebbe una data giusta per fare le primarie nei Comuni in cui si va al voto". Così all'Adnkronos il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro interviene in merito all'ipotesi di election day per le primarie del Pd in vista delle prossime elezioni comunali, quando saranno chiamati al voto, per eleggere il sindaco, elettori di grandi città tra cui Milano e Napoli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Furbetti del cartellino, Madia: «Giusto licenziare i dipendenti»

Il ministro: dire che i lavoratori pubblici sono fannulloni è un luogo comune


di  

CONDIVIDI:

Mar 03 Novembre 2015 12:39


ROMA. "Il dipendente pubblico che dice che va a lavorare e poi non ci va deve essere licenziato". Ad affermarlo è il ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, a un convegno organizzato da rete imprese Italia sulla semplificazione della P.A. con un chiaro riferimento alle recenti cronache che hanno coinvolto decine di dipendenti del Comune di Sanremo. Tuttavia il ministro ha voluto sfatare alcuni luoghi comuni come ad esempio quello dei dipendenti pubblici fannulloni e degli imprenditori evasori.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi chiama a rapporto i Governatori

L'incontro mercoledì prossimo. Renzi: adesso ci divertiamo


di  

CONDIVIDI:

Lun 02 Novembre 2015 20:08


ROMA. Matteo Renzi sarebbe intenzionato a convocare le Regioni a Roma mercoledì prossimo. "Adesso con le Regioni ci divertiamo, ma sul serio": con queste parole il premier avrebbe accompagnato la convocazione dei governatori.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, Renzi: «Nessuna congiura e nessun mandante contro Marino»

Il premier: Tronca restiturà ai romani la fiducia


di  

CONDIVIDI:

Sab 31 Ottobre 2015 21:46


ROMA. «Una città funziona se il sindaco riesce a sistemare le strade  e far andare gli autobus. Se non funziona, bisogna prenderne atto. Ma quale mandante, non c'è stata nessuna congiura, ora è il momento di stoppare le chiacchiere». Lo ha detto Matteo Renzi al Tg1. «Ventisei consiglieri comunali, pur di mettere fine a questo balletto indecoroso, si sono dimessi - ha aggiunto il presidente del Consiglio - Si sono dimessi loro, hanno rinunciato alla poltrona con un grande gesto di stile».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bye bye Marino: lasciano 26 consiglieri, decaduti sindaco e Giunta

Lo scioglimento del consiglio comunale forse già oggi. Il primo cittadino indagato per gli scontrini. Berlusconi rilancia la candidatura di Marchini


di  

CONDIVIDI:

Ven 30 Ottobre 2015 18:23


ROMA. Game over per Ignazio Marino, dopo che 26 consiglieri hanno firmato le dimissioni, staccando, definitivamente, la spina al sindaco di Roma. Lo scioglimento del consiglio comunale potrebbe avvenire già oggi, domani la nomina del commissario. Al Campidoglio, sono state depositate le 26 firme raccolte dai consiglieri capitolini necessarie per arrivare allo scioglimento del Comune di Roma.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
D-day Marino, sindaco si barrica ma è indagato

A Roma consiglieri comunali verso le dimissioni. Il sindaco: tengo fede al compito assegnatomi dal popolo


di  

CONDIVIDI:

Ven 30 Ottobre 2015 12:26


ROMA. La resa dei conti è prevista per oggi. L'ora dello showdown non è ancora stata fissata, ma, a quanto apprende l'Adnkronos, sono previste nel primo pomeriggio di oggi le dimissioni di massa dei 19 consiglieri del Pd e degli altri sei, che si sono detti disponibili a firmare il passo indietro per raggiungere almeno il numero dei 25 necessari a determinare lo scioglimento del consiglio comunale, staccando definitivamente la spina al sindaco di Roma, Ignazio Marino.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, Marino: «Dimissioni? Sto riflettendo, ma nulla da negoziare»

Continua il braccio di ferro tra il sindaco e il Pd


di  

CONDIVIDI:

Gio 29 Ottobre 2015 11:40


ROMA. "Sto riflettendo e comunicherò presto le mie decisioni alla figura istituzionale che è la presidente Valeria Baglio". Lo ha affermato il sindaco di Roma Ignazio Marino che, arrivato in Campidoglio, ‎ha così risposto a una domanda sulle sue dimissioni e un eventuale ripensamento. ''Nulla da negoziare''- "Qui la questione principale non è Ignazio Marino ma è Roma. Marino non ha assolutamente nulla da chiedere né da negoziare con nessuno e per nessuno".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine