Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Terrorismo, Renzi: «L'Italia non si chiude in casa»

Il premier: serve una risposta che tenga insieme cultura, valori e sport


di  

CONDIVIDI:

Mar 15 Dicembre 2015 14:05


ROMA. "È importante che l'Italia si faccia sentire, ma accanto alla risposta diplomatica e militare serve una risposta che tenga insieme cultura, valori e sport. Per ogni centesimo investito in sicurezza serve un investimento in cultura ed educazione. E serve la tutela dei nostri valori anche nelle nostre periferie. Lo sport è il più straordinario veicolo di socialità". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi in occasione della cerimonia del Coni di consegna dei Collari d'oro agli atleti italiani.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Banche, Padoan: «Boschi ne uscirà alla grande»

Il ministro dell'Economia difende la collega di governo: «Nulla da nascondere»


di  

CONDIVIDI:

Mar 15 Dicembre 2015 12:00


ROMA. "La ministra Boschi uscirà alla grande dalla questione, perché non c'è nulla da nascondere". Lo ha affermato il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ai microfoni di Radio anch'io su Radio Uno, riferendosi alla vicenda della Banca Etruria. "Non so se il governo sarà indebolito - ha risposto - ma sta facendo tutto quello che è nelle sue possibilità per salvare un milione di clienti, miliardi di depositi, per rimettere in carreggiata quattro banche e salvare 6.000 posti di lavoro".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Banca Etruria, Boschi: «Mozione di sfiducia? Vedremo chi ha la maggioranza»

Il blog di Grillo: «Conflitto d'interessi inaccettabile»


di  

CONDIVIDI:

Lun 14 Dicembre 2015 16:58


ROMA. "La mozione di sfiducia? Ne parlerò in aula a tempo debito". Lo ha detto all'Adnkronos il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi commentando l'annunciata presentazione di tre diverse mozioni di sfiducia per la vicenda della Banca Etruria. "Discuteremo in aula, la voteremo e poi vedremo chi ha la maggioranza". ha aggiunto Boschi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Leopolda, ovazione per la Boschi. Ma i grillini chiedono le dimissioni

Il Movimento Cinque Stelle cavalca l'onda dello scandalo delle banche fallite


di  

CONDIVIDI:

Sab 12 Dicembre 2015 19:40


FIRENZE. "Purtroppo tutti i problemi che ci sono stati in questi giorni, in queste ore hanno ottenuto un po' l'effetto di non farci più parlare della legge di Stabilità. Invece dobbiamo essere orgogliosi del lavoro che stiamo facendo". Lo ha affermato la ministra per le Riforme, Maria Elena Boschi, parlando alla Leopolda.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Lettieri: i napoletani sanno scempi del sindaco

«Vendola pontifica e beatifica de Magistris, ma i cittadini ricordano i 24 assessori cambiati, la giunta dell'illegalità con il record di indagati e condannati compreso il sindaco e il fratello, l'immobilismo di una amministrazione incapace di governare»


di  

CONDIVIDI:

Sab 12 Dicembre 2015 16:08


NAPOLI. "Nichi Vendola viene a Napoli a snocciolare le sue 'perle di saggezza' e beatifica de Magistris, ma non posso fare a meno di chiedermi cosa ne sappia davvero. I napoletani invece sanno, conoscono gli scempi compiuti in questi 5 anni dall'attuale sindaco e sono stanchi di essere stritolati dalle beghe interne di una parte politica, che non ha nulla di nuovo da offrire". Lo dichiara Gianni Lettieri, capo dell'opposizione in Consiglio comunale di Napoli e candidato sindaco.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Vendola: rispetto Bassolino, ma sosteniamo Luigi de Magistris

L'ex Governatore della Puglia a Napoli per un'iniziativa di Sinistra Italiana. Il sindaco di Napoli: alcuni vogliono proporre un nuovo recinto di centrosinistra. Noi siamo contro i recinti, il filo spinato e le mura


di  

CONDIVIDI:

Sab 12 Dicembre 2015 13:56


NAPOLI. "Rispetto" per Bassolino ma "noi sosteniamo de Magistris". Così Nichi Vendola, a Napoli per un'iniziativa di Sinistra Italiana. "Bisogna parlare con molto rispetto di Bassolino - ha detto Vendola - quando è diventato sindaco di Napoli è stata un'esperienza straordinaria di una stagione irripetibile. Noi sosteniamo de Magistris perché al Comune è un punto di riferimento di alternativa alla Campania dei cosentiniani, delle camorre, della monnezza". "Con de Magistris - ha aggiunto Vendola - si è posto il problema della risposta alla crisi sociale.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Crac banche, Boschi: «Mio padre persona perbene, dal Governo nessun favoritismo»

Il papà del ministro è vicepresidente di Banca Etruria


di  

CONDIVIDI:

Gio 10 Dicembre 2015 20:49


ROMA. "Conosco mio padre, è una persona perbene. Avverto un senso di colpa perché l'attenzione su di lui c'è perchè è mio padre. Ma siamo una famiglia molto solida e affronteremo questo momento". Così Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme, durante la presentazione del libro di Bruno Vespa 'Donne d'Italia'.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pd, muore segretario lucano Luongo

Un malore fatale mentre era alla guida dell'auto


di  

CONDIVIDI:

Mar 08 Dicembre 2015 18:50


POTENZA. Il segretario regionale lucano del Pd, Antonio Luongo, è morto la notte scorsa, a Potenza: era alla guida della sua vecchia Nissan Micra con cui, sigaretta alla mano, macinava chilometri nel capoluogo. Ha avuto un malore, quasi sicuramente fatale, e l'auto è andata a sbattere contro una ringhiera.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Marfella primo vero sfidante di de Magistris

Aspettando le decisioni del Pd sulle primarie e sul suo esito, il noto oncologo sarà in corsa per palazzo San Giacomo per il Psi


di  

CONDIVIDI:

Lun 07 Dicembre 2015 16:04


NAPOLI. Sarà l'oncologo Antonio Marfella il candidato del Partito socialista italiano alle primarie del centrosinistra a Napoli. Mercoledì 9 dicembre alle 11, al Caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento, si terrà la presentazione ufficiale della candidatura di Marfella, medico della Fondazione Pascale di Napoli ed esponente del direttivo campano di Isde Medici per l'Ambiente, oltre che difensore civico delle Assise di Palazzo Marigliano.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: no a una Libia bis

Il premier spiega: se protagonismo significa giocare a rincorrere i bombardamenti altrui, no grazie


di  

CONDIVIDI:

Dom 06 Dicembre 2015 21:06


ROMA. No a una Libia bis. Lo sottolinea il premier Matteo Renzi che spiega: ''La posizione dell'Italia è chiara. Dobbiamo annientare i terroristi, non accontentare i commentatori. Tutto possiamo permetterci tranne che una Libia bis. Se protagonismo significa giocare a rincorrere i bombardamenti altrui, no grazie. Abbiamo già dato".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine