Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Olimpiadi, Renzi: non sono ruffiano e Napoli può candidarsi

L'ex premier: ho fatto il sindaco e so cosa serve per ripartire e rilanciarsi e Napoli ha tutte le condizioni per avere un progetto pluriennale davanti


di  

CONDIVIDI:

Mar 11 Luglio 2017 15:09


«Possono dirmi tutto meno che io sia un ruffiano, non sono davvero il tipo che liscia il pelo, anzi se fossi un po' meno tranchant nei rapporti con gli altri sarebbe molto meglio. Io parto semplicemente da un presupposto: ho fatto il sindaco e so cosa serve per ripartire e rilanciarsi e Napoli ha tutte le condizioni per avere un progetto pluriennale davanti». Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi a Radio Kiss Kiss, spiegando perché a suo avviso Napoli potrebbe essere la città candidata a ospitare una delle prossime edizione dei giochi olimpici.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Il governatore De Luca nominato commissario della Sanità in Campania

Il via libera dell'esecutivo Gentiloni arriva dopo l'ok del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin


di  

CONDIVIDI:

Lun 10 Luglio 2017 20:20


Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha ottenuto l'incarico di commissario alla sanità campana. La conferma ufficiale è arrivata da Palazzo Santa Lucia. La decisione è stata presa a Palazzo Chigi. Il via libera dell'esecutivo Gentiloni arriva dopo l'ok del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Crisi Montefibre Acerra, Cesaro: da De Luca solo nuovi impegni

 Il presidente del gruppo di Forza Italia del consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, sulla vertenza acerrana ha presentato questa mattina, nel corso della seduta dedicata al Question Time, un'interrogazione a risposta immediata all'assessore alle Attività Produttive, Amedeo Lepore


di  

CONDIVIDI:

Lun 10 Luglio 2017 17:22


«Il dato politico sulla grave crisi della Montefibre di Acerra è che, ad un anno dagli impegni assunti, il governo De Luca non ha ancor fatto nulla di concreto, ecco perché è piombato su una vicenda così importante un silenzio assordante». Lo afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, che sulla vertenza acerrana ha presentato questa mattina, nel corso della seduta dedicata al Question Time del Consiglio regionale della Campania, un'interrogazione a risposta immediata all'Assessore alle Attività Produttive, Amedeo Lepore.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Apologia del fascismo, è scontro Pd-M5S

È scontro tra il M5S e il Pd sulla proposta di legge, da oggi in discussione a Montecitorio, che chiede l'introduzione nel codice penale del reato di propaganda fascista


di  

CONDIVIDI:

Lun 10 Luglio 2017 17:16


È scontro tra il M5S e il Pd sulla proposta di legge, da oggi in discussione a Montecitorio, che chiede l'introduzione nel codice penale del reato di propaganda fascista. I 5 Stelle hanno dato parere contrario al provvedimento presentato dal Pd, primo firmatario Emanuele Fiano, definendolo "liberticida". “Liberticida era il fascismo- scrive oggi su Twitter il segretario del Pd Matteo Renzi- non la legge sull'apologia di fascismo. Bisogna dirlo al #M5S: era il fascismo liberticida. Almeno la storia!'".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Fondi Lega, 2 anni e 3 mesi a Umberto Bossi

Condannati anche il figlio Renzo e l'ex tesoriere del Carroccio Belsito


di  

CONDIVIDI:

Lun 10 Luglio 2017 16:31


MILANO. Il giudice monocratico dell'ottava sezione penale del Tribunale di Milano Maria Luisa Balzarotti ha condannato oggi Umberto Bossi a due anni e tre mesi di reclusione, il secondogenito del senatore, Renzo Bossi, a un anno e sei mesi e l'ex tesoriere del Carroccio, Francesco Belsito, a due anni e sei mesi di reclusione.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Codice antimafia, arriva il via libera del Senato

Orlando già non esclude modifiche: vedremo se saranno necessarie


di  

CONDIVIDI:

Gio 06 Luglio 2017 15:01


ROMA. Il Senato ha approvato il Codice antimafia con 129 voti a favore, 56 contrari e 30 astenuti. Il provvedimento torna alla Camera.

"Vedremo se i rilievi fatti sono fondati, ci sono opinioni moto diverse sia in dottrina che in magistratura, faremo una ricognizione. Vedremo se le modifiche sono necessarie e se sì, dove introdurle". Lo ha afferma il ministro della Giustizia Andrea Orlando, commentando l'approvazione al Senato del Codice.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Orlando: se il Pd si allea con Berlusconi, serve referendum

Il ministro della Giustizia: ascoltare gli iscritti


di  

CONDIVIDI:

Dom 02 Luglio 2017 14:45


ROMA. "Se ci fosse l'alleanza tra Pd e Berlusconi, chiederei agli iscritti cosa ne pensano, attraverso un referendum". Un'intesa del genere sarebbe ''uno scenario inquietante e improponibile''. Così il Guardasigilli, Andrea Orlando a 'L'intervista' su Skytg24.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pisapia e Bersani lanciano la nuova sinistra «Insieme»

A Roma Campo Progressista e Mdp in piazza Santi Apostoli


di  

CONDIVIDI:

Sab 01 Luglio 2017 18:07


ROMA. Battesimo in piazza in Piazza Santi Apostoli a Roma di "Insieme", il nuovo schieramento, voluta da Giuliano Pisapia, e nato dall'unione di 'Campo Progressista' e 'Mdp-Articolo1'. A parlare, oltre lo stesso ex sindaco di Milano, sarà Pier Luigi Bersani, che chiuderà dal palco la kermesse. "È una piazza di Roma importante, perché fa riferimento agli apostoli..." ha detto Massimo D'Alema arrivando alla manifestazione, a chi gli ricorda l'importanza per il centrosinistra del luogo simbolo dell'Ulivo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: «Ascolto tutti ma non mi ferma nessuno»

L'ex premier: «No ai tavoli dell'Unione»


di  

CONDIVIDI:

Sab 01 Luglio 2017 17:02


ROMA. Un discorso all'attacco. Non cita nessuno (tranne Veltroni), ma Matteo Renzi ne ha per tutti. Per tutti quelli che lo hanno criticato in questi giorni. Sul centrosinistra, la coalizione, la leadership e pure sul 'brutto' carattere. E la risposta è secca. "Noi siamo pronti a ragionare con tutti, ma sui temi del futuro dell'Italia non ci fermiamo davanti a nessuno". Il Pd, insomma, il 'suo' Pd tira dritto su una linea scelta da due milioni di elettori alle primarie del 30 maggio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Mattarella: «Probabile voto a inizio primavera»

Il presidente della Repubblica: la legislatura arriverà alla scadenza naturale


di  

CONDIVIDI:

Sab 01 Luglio 2017 00:00


ROMA. “Il termine naturale della legislatura è il prossimo febbraio, quindi la data prevedibile" delle elezioni "è tra febbraio e l'inizio della primavera". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervistato da Bloomberg, come si legge sul sito dell'agenzia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine