Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Stop a vitalizio per ex deputati condannati, Di Maio: «Sospeso solo a 10 “sfigati"»

Gli ex parlamentari non beneficeranno più del vitalizio perché condannati in via definitiva a pene superiori a due anni


di  

CONDIVIDI:

Gio 09 Luglio 2015 15:31


La Camera non erogherà più il vitalizio a 10 ex deputati. Lo ha deciso l'Ufficio di Presidenza di Montecitorio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Scuola, 277 sì alla Camera: la riforma è legge I prof: vergogna

Da Lega e Sel cartelli di protesta in Aula contro il ddl. M5S: così entrerà la corruzione negli istituti


di  

CONDIVIDI:

Gio 09 Luglio 2015 12:14


ROMA. La riforma della scuola è legge. Dopo il disco verde del Senato, anche la Camera ha detto sì al ddl con 277 voti favorevoli. Mentre l'Aula della Camera approvava in via definitiva il provvedimento, da piazza Montecitorio si è levato il coro dei docenti e dei sindacati che protestano al grido di «vergogna, vergogna».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Compravendita di senatori, condannato Berlusconi

Tre anni all'ex premier e per l'ex direttore dell'Avanti Valter Lavitola


di  

CONDIVIDI:

Mer 08 Luglio 2015 20:18


NAPOLI. L'ex premier Silvio Berlusconi e l'ex direttore de l'Avanti Valter Lavitola sono stati condannati alla pena di 3 anni di reclusione dai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Napoli. Si chiude così il processo sulla presunta compravendita di senatori che sarebbe stata messa in atto da Berlusconi per far cadere il Governo Prodi nel 2008. Per entrambi gli imputati l'accusa era di corruzione. I pm della Procura di Napoli avevano chiesto la pena di 5 anni di reclusione per Berlusconi e di 4 anni e 4 mesi per Lavitola.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Riforme costituzionali, Boschi: «Possibile fare prima delle ferie»

La minoranza Pd chiede più tempo


di  

CONDIVIDI:

Mar 07 Luglio 2015 17:56


ROMA. «Ci sono margini per fare un buon lavoro prima della pausa estiva». Lo ha detto il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi arrivando in commissione Affari costituzionali del Senato per l'avvio dell'iter del ddl sulle riforme costituzionali. Alla domanda se sia confermato l'orientamento perché il referendum confermativo si tenga nel giugno 2016, il ministro ha replicato che il referendum nel 2016 «rimane l'obiettivo politico».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: «Atene farà di tutto per l'accordo»

Il premier: la Grecia non uscirà dall'euro


di  

CONDIVIDI:

Gio 02 Luglio 2015 20:47


ROMA. «La Grecia non uscirà dall'Euro, farà di tutto per fare l'accordo» ma «se ciò non avvenisse l'Italia non avrebbe problemi economici particolari, ma sarebbe una sconfitta politica per tutti». Lo ha detto il premier Matteo Renzi al Tg1. Qualunque sia l'esito del voto del referendum, «la Grecia dovrà tornare al tavolo in ogni caso e trattare un programma di aiuti», ha aggiunto il presidente del Consiglio.

 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Morta la sorella di Mattarella

Caterina, 81 anni, era stata ricoverata domenica scorsa per un'emorragia cerebrale


di  

CONDIVIDI:

Mar 30 Giugno 2015 19:37


TRAPANI. È morta oggi pomeriggio, intorno alle 17, all'ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani, la sorella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Caterina Mattarella, 81 anni, era stata ricoverata domenica per una grave emorragia celebrale nel reparto di rianimazione del nosocomio. Ieri il capo dello Stato era giunto a Trapani per far visita alla sorella. Unanime il cordoglio di tutto il mondo politico, che ha espresso vicinanza al dolore del Presidente della Repubblica.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma. colica renale per Marino

Il sindaco di Roma sta meglio e potrebbe essere dimesso 


di  

CONDIVIDI:

Mar 30 Giugno 2015 15:13


ROMA. Una colica renale dovuta alla presenza, già nota, di un calcolo. È questo l'esito degli accertamenti sul sindaco di Roma Ignazio Marino, colpito da un lieve malore nella notte e ricoverato al Policlinico Gemelli. Il sindaco potrebbe essere dimesso già in giornata. Nel corso del pomeriggio Marino farà il punto con i medici per decidere se trattenersi una notte in ospedale o uscire. A quanto fa sapere il Gemelli in una nota, il sindaco di Roma Ignazio Marino è giunto questa notte intorno alle ore 2 al Policlinico Universitario «per una colica renale sinistra».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: «Accogliere chi richiede asilo, rimpatrio per gli altri»

Zaia ai prefetti: ribellatevi al Governo
 


di  

CONDIVIDI:

Gio 25 Giugno 2015 11:41


ROMA. «I richiedenti asilo si accolgono, i migranti economici vengano rimpatriati». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso del vertice a Palazzo Chigi con i presidenti delle Regioni sull'emergenza migranti. «Rinfacciarsi il passato, vedi Dublino II, non porta a niente», ha scandito il premier secondo quanto si è appreso, ma sul tema dei migranti c'è anche un altro modo di procedere, quello «di provare insieme a risolvere un problema».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Scuola, il Governo pone fiducia su maxiemendamento

L'annuncio del ministro Boschi in aula al Senato
 


di  

CONDIVIDI:

Gio 25 Giugno 2015 11:37


ROMA. Il ministro Maria Elena Boschi ha annunciato, in Aula al Senato, la fiducia sul maxiemendamento al ddl sulla buona scuola. La seduta è stata sospesa e riprenderà al termine della riunione dei capigruppo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Blocco dei contratti statali illegittimo, ma solo d'ora in poi

Provvedimento bocciato dalla sentenza della Consulta, ma non c'è retroattività


di  

CONDIVIDI:

Mer 24 Giugno 2015 22:50


ROMA. La Consulta giudica «illegittimo» il blocco dei contratti nel pubblico impiego. Ma la pronuncia della Corte non riguarda il passato e non ha quindi effetto retroattivo. La Corte Costituzionale, si legge in una nota, in relazione alle questioni di legittimità costituzionale sollevate, «ha dichiarato, con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza, l’illegittimità costituzionale sopravvenuta del regime del blocco della contrattazione collettiva per il lavoro pubblico, quale risultante dalle norme impugnate e da quelle che lo hanno prorogato».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine