Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Renzi chiama a rapporto i Governatori

L'incontro mercoledì prossimo. Renzi: adesso ci divertiamo


di  

CONDIVIDI:

Lun 02 Novembre 2015 20:08


ROMA. Matteo Renzi sarebbe intenzionato a convocare le Regioni a Roma mercoledì prossimo. "Adesso con le Regioni ci divertiamo, ma sul serio": con queste parole il premier avrebbe accompagnato la convocazione dei governatori.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, Renzi: «Nessuna congiura e nessun mandante contro Marino»

Il premier: Tronca restiturà ai romani la fiducia


di  

CONDIVIDI:

Sab 31 Ottobre 2015 21:46


ROMA. «Una città funziona se il sindaco riesce a sistemare le strade  e far andare gli autobus. Se non funziona, bisogna prenderne atto. Ma quale mandante, non c'è stata nessuna congiura, ora è il momento di stoppare le chiacchiere». Lo ha detto Matteo Renzi al Tg1. «Ventisei consiglieri comunali, pur di mettere fine a questo balletto indecoroso, si sono dimessi - ha aggiunto il presidente del Consiglio - Si sono dimessi loro, hanno rinunciato alla poltrona con un grande gesto di stile».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bye bye Marino: lasciano 26 consiglieri, decaduti sindaco e Giunta

Lo scioglimento del consiglio comunale forse già oggi. Il primo cittadino indagato per gli scontrini. Berlusconi rilancia la candidatura di Marchini


di  

CONDIVIDI:

Ven 30 Ottobre 2015 18:23


ROMA. Game over per Ignazio Marino, dopo che 26 consiglieri hanno firmato le dimissioni, staccando, definitivamente, la spina al sindaco di Roma. Lo scioglimento del consiglio comunale potrebbe avvenire già oggi, domani la nomina del commissario. Al Campidoglio, sono state depositate le 26 firme raccolte dai consiglieri capitolini necessarie per arrivare allo scioglimento del Comune di Roma.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
D-day Marino, sindaco si barrica ma è indagato

A Roma consiglieri comunali verso le dimissioni. Il sindaco: tengo fede al compito assegnatomi dal popolo


di  

CONDIVIDI:

Ven 30 Ottobre 2015 12:26


ROMA. La resa dei conti è prevista per oggi. L'ora dello showdown non è ancora stata fissata, ma, a quanto apprende l'Adnkronos, sono previste nel primo pomeriggio di oggi le dimissioni di massa dei 19 consiglieri del Pd e degli altri sei, che si sono detti disponibili a firmare il passo indietro per raggiungere almeno il numero dei 25 necessari a determinare lo scioglimento del consiglio comunale, staccando definitivamente la spina al sindaco di Roma, Ignazio Marino.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, Marino: «Dimissioni? Sto riflettendo, ma nulla da negoziare»

Continua il braccio di ferro tra il sindaco e il Pd


di  

CONDIVIDI:

Gio 29 Ottobre 2015 11:40


ROMA. "Sto riflettendo e comunicherò presto le mie decisioni alla figura istituzionale che è la presidente Valeria Baglio". Lo ha affermato il sindaco di Roma Ignazio Marino che, arrivato in Campidoglio, ‎ha così risposto a una domanda sulle sue dimissioni e un eventuale ripensamento. ''Nulla da negoziare''- "Qui la questione principale non è Ignazio Marino ma è Roma. Marino non ha assolutamente nulla da chiedere né da negoziare con nessuno e per nessuno".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Immigrati, Juncker apre alla flessibilità sui costi: «Per sforzi straordinari»

Il presidente della Commissione Ue: «Saranno calcolati come eventi eccezionali»


di  

CONDIVIDI:

Mar 27 Ottobre 2015 12:52


BRUXELLES. I costi straordinari per accogliere i migranti sostenuti dagli Stati europei saranno calcolati come eventi eccezionali alla luce dell'interpretazione più flessibile del Patto di Stabilità e Crescita. Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, parlando al Parlamento europeo a Strasburgo. "Se un Paese ha fatto uno sforzo straordinario, ci deve essere un'interpretazione conforme a questo sforzo", ha spiegato.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Evasione, il Tesoro: «Fiducia alla Orlandi». È scontro nel Governo

Scelta civica: subito un chiarimento con Renzi e Padoan


di  

CONDIVIDI:

Lun 26 Ottobre 2015 21:19


ROMA. Il Tesoro, anche alla luce delle polemiche sulle misure introdotte con la legge di stabilità e sul ruolo dell'Agenzia delle Entrate, difende la strategia del governo per la lotta all'evasione e conferma la fiducia nel direttore dell'Agenzia Rossella Orlandi. Il contrasto all’evasione fiscale "è una priorità del Governo, indispensabile per recuperare risorse finanziarie utili a ridurre il livello medio dell’imposizione fiscale".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Niente paura, Pd e Anm hanno già fatto la pace

Orlando: i magistrati interlocutori essenziali. E Sabelli: le critiche non si riferivano all'Esecutivo


di  

CONDIVIDI:

Sab 24 Ottobre 2015 22:03


ROMA. "Considero l'Anm un interlocutore rappresentativo ed essenziale per il governo". Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando al 32esimo congresso dell'Associazione magistrati svoltosi a Bari. "Non troverete mai da me una parola demolitoria del ruolo di chi è chiamato a rappresentare la magistratura non senza difficoltà" ha sottolineato Orlando.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Nuovo scontro tra Anm e Governo

Orlando: sbagliato vedere come un nemico chiunque critichi. L'Anm replica: «Accuse ingiuste»


di  

CONDIVIDI:

Sab 24 Ottobre 2015 12:12


ROMA. «Quei toni, e qualche accento acuto, sono il tentativo di tenere insieme la magistratura in un momento in cui ci sono scontri significativi al suo interno». A dirlo è il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a proposito delle parole espresse dal presidente dall'Associazione nazionale magistrati in apertura del congresso in corso a Bari.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: «Meno tasse per tutti, ma noi lo facciamo sul serio»

Il premier: l'anno prossimo si pagherà di meno


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 22:28


ROMA. "Chi paga le tasse nel 2016 ne pagherà di meno. Noi promettiamo meno tasse per tutti come Berlusconi, ma lo facciamo sul serio". Lo ha detto Matteo Renzi a 'Otto e mezzo', dicendo di "essere soddisfatto del fatto che stiamo rimettendo gli italiani in condizione di spendere". La norma sul tetto del contante ''non si cambia e siamo pronti anche a mettere la fiducia'', ha aggiunto il premier. "Sono dieci anni -avverte Renzi- che parliamo solo di Ici, Imu, Tasi, è la tassa più odiata. E non è mai stata tolta. È una misura di pancia? Certo, ma non è elettorale.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine